Progettazione partecipata per il rinnovo di piazza Statuto

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...
Piazza Statuto (foto Maurizio Grotto, Flikr Comune Schio)

Non pioverà dall’alto la nuova piazza dello Statuto a Schio: sarà infatti frutto di una progettazione partecipata, dal basso, che coinvolgerà i cittadini. La piazza più importante di Schio, quella davanti al Municipio, è al centro infatti di un avviso pubblico aperto ai contributi di tutti: non solo professionisti, scuole e soggetti associati ma anche singoli cittadini.

Il Comune ha fissato ovviamente alcuni paletti, sei per la precisione. Il primo è che l’intervento sia inquadrato nella cornice degli edifici esistenti. Il secondo è che sia proposta una sistemazione a verde compresa tra il 30% e il 50%  della superficie della piazza. Terzo: il progetto deve garantire un’illuminazione pubblica di qualità. Quattro: va garantito l’accesso alle proprietà private e comunali. Quinto: vanno mantenuti i sette posti auto in dotazione al Municipio e alcuni posti per la sosta veloce per le attività che insistono su piazza, così come vanno previste aree per il plateatico dei pubblici esercizi. Sesto: nei limiti del possibile andranno riutilizzati gli arredi e i materiali esistenti e previsto un contenimento degli oneri di manutenzione di aree ed elementi di arredo.

Le proposte – informa l’amministrazione comunale – verranno valute da un’apposita commissione che definirà una graduatoria e assegnerà i premi: tremila euro al primo classificato, mille al secondo, 500 al terzo, mentre dal quarto al decimo classificato il premio consisterà in un libro illustrato di Schio.

Una volta stilata la graduatoria da parte della commissione, il Comune terrà come riferimento le proposte migliori per la progettazione propedeutica alla riqualificazione della piazza, mentre tutte le proposte saranno comunque oggetto di una mostra esposta alla cittadinanza.