Due ventenni di Bassano e un sedicenne “rifornivano” di droga la città murata: arrestati

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...
Gli arrestati

Mezzo chilo di marijuana sequestrata e tre spacciatori arrestati: uno ha 16 anni. E’ il bilancio dell’operazione antidroga conclusa ieri sera a Marostica dai carabinieri della stazione, l’intervento conclusivo di una complessa indagine che durava da tempo. In manette sono finiti Davide Masiero e Omar Ras, entrambi 20enni e residenti a Bassano del Grappa, con precedenti. Era invece incensurato M.F., minorenne.

Da qualche tempo i militari stavano monitorando il traffico di stupefacenti nella città scaligera, dopo alcune segnalazioni circa ragazzi di Bassano che diffondevano una discreta quantità di droga. Gli investigatori hanno iniziato a tenerli d’occhio, e mercoledì sera hanno visto Masiero e Ras girare per Marostica ed entrare in una casa, da cui sono usciti pochi minuti dopo. Insospettiti, due militari li hanno fermati poco più in là mentre altri tenevano d’occhio la casa. I due ventenni, perquisiti, avevano 225 grammi di cannabis, un bilancino e 240 euro in contanti.

Dopo pochi minuti i militari hanno visto un ragazzo arrivare vicino alla casa e parlare con il sedicenne, uscito in quel momento: fra i due è avvenuto uno scambio, i militari poco più in là hanno fermato il quarto giovane trovandogli addosso due grammi di droga appena comprata. Così sono entrati in azione perquisendo la casa. Il sedicenne, incalzato dalle domande, ha ammesso la condotta illegale e ha consegnato 222 grammi che aveva appena comprato a sua volta dai due bassanesi, per rivenderla. Inoltre aveva un bilancino di precisione e 110 euro in contanti. I militari l’hanno arrestato: altri 5 giovani, tutti minori, presenti in casa e intenti a consumare droga sono stati denunciati. Tutti sono stati segnalati in prefettura per l’assunzione di sostanze stupefacenti.