“Turni anche da 15 ore al giorno, basta”. In sciopero i corrieri Brt bassanesi

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...
I lavoratori in sciopero

“I corrieri Bartolini di Bassano sono costretti a turni estenuanti, anche 15 ore al giorno. E’ insostenibile”. Lo dichiara Daniele Conte, del sindacato Filt Cgil di Vicenza, che stamattina è a fianco dei circa 50 dipendenti della sede Brt di Quartiere Prè. I lavoratori stanno scioperando dalle sei, a oltranza, fino a quando la proprietà non accetterà di ascoltare le loro ragioni.

Il sit-in di protesta è stato organizzato “per ottenere l’applicazione integrale del contratto nazionale di riferimento nella parte salariale e normativa – spiega Conte – inoltre si vuole recuperare il pregresso  accumulato nei diversi inquadramenti e tipologie contrattuali attualmente applicati”. Il sindacato vicentino ha organizzato lo sciopero per cercare di conseguire anche al cantiere Brt di Bassano i buoni risultati ottenuti con altre proteste in altre realtà di trasporto e consegna merci, la Sda di Grisignano di Zocco e la Tnt di Altavilla all’inizio di novembre, anche lì dopo dure proteste. Ad Altavilla ad esempio gli scioperi e la trattativa hanno permesso un accordo che prevede per tutti i dipendenti l’applicazione del massimo di 44 ore a settimana di lavoro, come da contratto, con un limite di 10 ore al giorno. Inoltre sono state ottenute migliorie nelle quote straordinarie di trasferta e nel premio di risultato.

Ascolta il Radiogiornale di oggi!