Gessica Notaro: condannato a 10 anni l’ex che l’ha sfregiata con l’acido

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...

È stato condannato a 10 anni Eddy Tavares, il 29enne di Capo Verde che la notte del 10 gennaio ha sfregiato con l’acido l’ex fidanzata Gessica Notaro, 28 anni. La sentenza, che è arrivata nel pomeriggio, è stata letta al gup di Rimini Fiorella Casadei dopo la camera di consiglio. Il magistrato aveva chiesto 12 anni di reclusione per il reato di lesioni gravi, senza attenuanti generiche e con le aggravanti della premeditazione e della crudeltà. La 28enne era presente in aula dalla mattina.

L’incubo per Gessica era iniziato il 10 gennaio scorso, quando l’uomo aveva atteso la giovane sotto casa sua per poi gettarle sul volto del liquido corrosivo che aveva provocato all’ex finalista di Miss Italia gravissime lesioni al volto e all’occhio sinistro.

Il gup, nel condannare a 10 anni Tavares, ha riconosciuto le aggravanti della premeditazione, dei futili motivi e la crudeltà. Il capoverdiano è stato inoltre condannato a un risarcimento di 230 mila euro in favore di Gessica.
Il giudice ha ammesso come parte civile, con una provvisionale di mille euro, l’associazione Butterfly, che si batte contro la violenza e contro lo stalking, e l’Ausl Romagna, mentre ha escluso dalle parti civili il Comune di Rimini e la regione Emilia-Romagna. Il giudice Casadei ha stabilito, al termine della pena, l’espulsione dall’Italia per Eddy Tavares.

“Siamo soddisfatti di questa sentenza – ha detto uno dei difensori di Gessica Notaro, avvocato Fiorenzo Alessi – la più equilibrata per una vicenda di questo genere”.

Ascolta il Radiogiornale di oggi!