Viterbo, stupro di gruppo: arrestati due esponenti di Casapound

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...

Violenza sessuale di gruppo in un circolo privato di Viterbo ai danni di una donna di 36 anni. E’ l’accusa rivolta a due giovanissimi della zona, di 19 e 21 anni, arrestati questa mattina dalla polizia. Entrambi sono esponenti di Casapound. Secondo quanto si apprende, si tratterebbe di Francesco Chircozzi, consigliere comunale di minoranza del movimento di estrema destra di Vallerano, paese della provincia di Viterbo, e di Marco Licci, militante viterbese, sempre di CasaPound. I due, a quanto apprende l’AdnKronos, sarebbero stati espulsi dal movimento.

Secondo la ricostruzione della polizia i due la notte del 12 aprile hanno fatto bere la donna, anche lei simpatizzante di estrema destra, e hanno quindi tentato un approccio sessuale. Di fronte alla sua resistenza l’hanno stordita con pugni e poi hanno abusato sessualmente di lei per ore.

“Quanto accaduto a Viterbo è scioccante. I balordi che hanno violentato questa ragazza la pagheranno cara. Se quanto riporta la stampa in queste ore corrisponde al vero mi auguro si facciano 30 anni di galera. La mia vicinanza e tutto il sostegno possibile alla donna e alla sua famiglia“, afferma il vicepremier Luigi Di Maio in una nota.

Simile la presa di posizione del ministro della Difesa Elisabetta Trenta: “È vergognoso e la pagheranno cara” ha scritto infatti su Facebook.