L.R. Vicenza Virtus, il nuovo corso tra le eredità del Lanerossi e del Bassano

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...

Biancorosso di sera. R.R. firma, L.R. (ri)nasce. O risorge se si preferisce. Sfilza di “autografi” di Renzo Rosso per regolarizzare l’acquisto del ramo d’azienda del Vicenza Calcio, con la nuova denominazione sfornata e ufficializzata: L.R. Vicenza Virtus S.p.A. Con sede sociale nel capoluogo berico allo Stadio Menti e colori rigorosamente biancorossi. Torna il marchio storico del “Lane”, dunque, e si riconosce un pizzico di continuità con l’eredità sportiva del Bassano Virtus Soccer, oltre ad incastonare nomi importanti nelle caselle cruciali nello scacchiere, come quello di Paolo Bedin, nuovo direttore generale della società. Un ritorno in via Schio, ma alla “prima” da comandante in carica e di fatto da braccio destro della proprietà.

Il giorno – anzi, la serata – delle firme completa uno degli step più spinosi della cronistoria della rinascita del Vicenza Calcio, con il gruppo Only The Brave capitanato dal patron di Diesel e sbrigare le formalità senza intoppi e subentrare al posto di comando. Non sarebbe corretto parlare di passaggio di consegne, sia per la recente curatela fallimentare che per la società “ibrida” tra Bassano e Vicenza congegnata ma, di fatto, ora tutti i tasselli fondamentali trovano posto. Ruoli strategici degli staff sul piano dirigenziale e tecnico compresi.

L’incarico operativo nevralgico, quello di direttore generale, sarà affidato a Paolo Bedin. Direttore generale della serie B dal 2010, uomo d’esperienza manageriale consolidata negli “affari” sportivi del calcio italiano, oltre che vicentino doc e biancorosso di lungo corso come da curriculum, avendo ricoperto più ruoli tra comunicazione, marketing e gestione all’interno del “vecchio” Vicenza nella prima decade degli anni duemila. Noti anche gli altri ruoli cardine: il pacchetto consolidato trasmigrato dalla città del Grappa prevede Werner Seeber come direttore sportivo e l’allenatore “visto e piaciuto” a Bassano Giovanni Colella a riempire la casella della conduzione tecnica della squadra biancorossa.

L’annuncio ufficiale alle 22.30 di ieri sera sul profilo personale instagram di Renzo Rosso, con tanto di immagine che ritrae mister RR alle prese con scartoffie da firmare di proprio pugno, e una maglia del Vicenza Calcio con stampati un “Renzo” e il numero 5 sul dorso della divisa ufficiale uscente biancorossa. In poche ore una sfilza di commenti, finora tutti positivi e d’incoraggiamento, e poco meno di cinquemila likes. “Sono state fatte delle cose incredibili a tutti livelli  – commenta il futuro presidente – e per certi aspetti mi fa paura vedere la situazione. Non sarà facile rimettere in moto la macchina ma con passione, amore, umiltà e un po’ di esperienza ci proveremo. Serve la comprensione e l’aiuto di tutti! Grazie, forza Vicenza“.

Ascolta il Radiogiornale di oggi!