Tre indiani trovati morti per intossicazione da monossido

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...
L'abitazione dove sono stati rinvenuti i corpi

Tragedia nel Comune di San Pietro Mussolino. Stamattina i Vigili del Fuoco di Arzignano (video) si sono recati in un’abitazione di Via Bevilacqua, rinvenendo cadaveri tre indiani che abitavano lì. La causa dei tre decessi sembra dovuta a intossicazione di monossido di carbonio, provenienti da un braciere di carbonella presente nella sala.

Gli agenti e i sanitari del Suem 118 sono stati allertati dai vicini che avevano notato qualcosa di strano nell’abitazione, e una volta entrati nell’abitazione hanno effettuato la macabra scoperta. In una stanza infatti giacevano senza vita tre indiani di 29, 35 e 40 anni. Il personale medico aveva già accertato il decesso dei tre, quasi sicuramente imputabile ad intossicazione da fumo. L’ipotesi sembra la più accreditata, visto che nella stanza dove hanno perso la vita sono state ritrovate tracce di un braciere di carbonella. Fuoco probabilmente usato dai tre per scaldarsi, che però a quanto pare gli è stato fatale.

Ascolta il Radiogiornale di oggi!