Festival dell’Agricoltura al via con Caselli, domani appuntamento a Bassano

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...

Aperta ieri a Bressanvido con un ospite di eccezione la seconda edizione del Festival dell’Agricoltura.

Nata lo scorso anno come estensione della Festa della Transumanza, la kermesse si svolge fino a domenica ed è organizzata da Comune e Pro Loco. Una quarantina le attività in programma, rivolte agli addetti del settore, agli appassionati, agli hobbisti e alle famiglie. Ieri sera ad inaugurare il Festival è stato il magistrato (in pensione) Giancarlo Caselli, protagonista di un dialogo sui temi della legalità e della trasparenza nell’agroalimentare italiano.

Il Festival quest’anno si estende nel territorio e prevede “puntate” anche a Vicenza, Bassano, Poianella, Grantortino di Gazzo e Schiavon. A Bassano, in particolare, la collaborazione con diverse realtà tra cui l’Istituto Agrario Parolini ha permesso di organizzare per domani mattina presso la palestra dell’Istituto stesso un convegno sul tema della biodiversità in agricoltura, organizzato e curato da docenti della scuola.

“Vogliamo presentare il tema della biodiversità come strumento per rendere sostenibile l’agricoltura moderna. Ci saranno un’introduzione generale e interventi specifici sulle esperienze realizzate all’interno dell’azienda agraria del nostro istituto, sulla possibilità di applicare i principi della biodiversità per sostenere un’agricoltura di qualità, e sulle sfide anche in ambito territoriale ed ambientale” spiega il dirigente del Parolini, Gianni Zen.

Aperto ad operatori e professionisti del settore ma anche a semplici cittadini, l’incontro prevede anche un intervento di Veneto Agricoltura su Bionet, la rete regionale biodiversità di interesse agrario.

Prevista anche la partecipazione dell’Assessore regionale all’agricoltura, Giuseppe Pan.

Info su festivalagricoltura.it

Ascolta il Radiogiornale di oggi!