Meteo, prosegue lʼondata di caldo africano: bollino rosso in dieci città

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...
Secondo il Bollettino sulle ondate di calore pubblicato dal Ministero della Salute, tra oggi e domani è previsto un “livello 3 – rosso” di afa in 10 città, ovvero “condizioni di emergenza con possibili effetti negativi sulla salute di persone sane e attive e non solo sui sottogruppi a rischio come gli anziani, i bambini molto piccoli e le persone affette da malattie croniche”.
Oggi l’allarme riguarda principalmente Bologna, Bolzano, Brescia, Perugia e Torino, domani invece Ancona, Campobasso, Firenze, Perugia e Pescara.
I consigli del ministero della Salute: Per fronteggiare l’afa e il caldo è necessario, in primis, evitare l’esposizione diretta al sole nelle ore più calde, nello specifico dalle 11 alle 18; evitare le zone trafficate; non svolgere attività fisica intensa all’aperto e di utilizzare correttamente il condizionatore.
Per quanto riguarda l’alimentazione è necessario che sia leggera ed è importante bere molti liquidi (moderando bevande gassate o zuccherate, the e caffè). Attenzione, inoltre, alle eventuali terapie farmacologiche che potrebbero dover essere modificate. Infine, è importante la giusta conservazione dei farmaci.
Col caldo africano aumenta l’allarme siccità in Italia con la conseguente crisi idrica che sta interessando a macchia di leopardo tutta la Penisola. Dopo la richiesta al Governo dello stato di emergenza avanzato nei giorni scorsi da Emilia Toscana, Veneto e Sardegna, il Consiglio dei ministri, accogliendo la richiesta della Regione, ha deliberato la dichiarazione dello stato di emergenza nelle Province di Parma e Piacenza, stanziando 8 milioni e 650 mila euro.
A Roma la sindaca Virginia Raggi ha stabilito che sino a settembre l’acqua comunale dovrà essere usata solo per servizi strettamente personali. Il Po in Emilia Romagna è in secca: letto quasi prosciugato, rive trasformate in spiagge per bagnanti improvvisati.
Ascolta il Radiogiornale di oggi!