Storico summit tra le due Coree, Kim: “Comincia una nuova storia”

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...

Storico incontro fra i leader delle due Coree al confine fra i due stati, a cavallo della linea di demarcazione del villaggio di Panmunjom. Kim Jong-un è diventato il primo leader nordcoreano a mettere piede in Corea del Sud, attraversando la zona  smilitarizzata che separa la penisola dalla fine della guerra di Corea nel 1953. Il presidente sudcoreano Moon Jae-in e Kim si sono stretti la mano al confine, per  poi dirigersi verso la Peace House, nel villaggio di confine di  Panmunjom, per avviare colloqui formali sulla denuclearizzare e la pace della penisola coreana

“La primavera potrebbe essere arrivata”, ha detto Moon mentre si  sedeva con Kim nel tavolo ovale della sala dei colloqui, sottolineando che “il mondo guarda a Panmunjom”, diventato “simbolo di pace, non di  divisione”. Da parte sua il leader nordcoreano ha auspicato colloqui “franchi”  sulle questioni della penisola, “non sprecando tempo e occasione”  offerti per ottenere “buoni risultati”. Sul libro degli ospiti alla Peace House ha poi scritto: “Una nuova storia comincia adesso”.

Intanto  Yoon Young-chan, portavoce dell’Ufficio presidenziale di Seul ha fatto sapere che il leader nordcoreano Kim Jong-un ha detto che non rovinerà più il sonno del presidente sudcoreano Moon Jae-in a causa del lancio di missili balistici, quale effetto dello stop ai test nucleari e balistici annunciato la scorsa settimana.

La Casa Bianca ha augurato “pace e prosperità alla penisola coreana”.

Ascolta il Radiogiornale di oggi!