Ritrovato il primo dei due cani spariti da giorni sul Carega

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...

Dopo cinque giorni di estenuanti ricerche è stato ritrovato sul Massiccio del Carega il cane Shadow, uno dei due pastori australiani smarriti il 30 ottobre dal 35enne Roberto Bertassello. L’animale è stato rinvenuto poco prima delle 12 vicino al Rifugio Scalorbi. Le ricerche ora possono concentrarsi su Crazy, di cui ancora non si hanno notizie.

A guidare in prima persona le operazioni è stato dal primo minuto il proprietario, Roberto Bertassello, che domenica durante una delle tante passeggiate in compagnia dei suoi due cani li aveva smarriti. I due animali infatti si erano lanciati all’inseguimento di un camoscio poco sopra il Rifugio Scalorbi, sul versante veronese del Massiccio del Carega, e non erano più tornati. In seguito allo smarrimento il proprietario aveva lanciato un appello che sui social era stato condiviso più di 9mila volte. Da allora le ricerche si sono susseguite senza sosta.
Le speranze di ritrovarli non erano mai venute meno, dato che lo stesso Bertassello aveva fatto da subito sapere di averli sentiti abbaiare poco distante dal luogo dello smarrimento, anche nei giorni di lunedì e martedì. Nel mentre si è scatenata una gara di solidarietà per riportare i due cani all’amorevole padrone, con tante persone che si sono recate sul posto a cercare, mentre lo stesso Bertassello ha battuto incessantemente per cinque giorni tutti i sentieri su quella zona del Carega.
La buona notizia del primo ritrovamento è stata data proprio sui social network poche ore fa, con una foto che ritrae Shadow, frastornato a causa dello smarrimento ma sicuro. Il cane è stato ritrovato poco sopra il Rifugio Scalorbi, non distante da dove se ne erano perse le tracce.
L’obiettivo ora è ritrovare anche Crazy, confidando sul fatto che non si sia allontanato troppo dal suo compagno.

Ascolta il Radiogiornale di oggi!