Iran: attacchi terroristici al parlamento e al mausoleo di Khomeini. Almeno 7 morti e feriti

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...
Attacchi dell’Isis in Iran. Al momento sembrano due i fronti a Teheran: uno nel parlamento e l’altro al mausoleo dedicato all’Ayatollah Khomeini. Nel primo, quattro uomini hanno aperto il fuoco questa mattina nel palazzo del Parlamento iraniano: sembrerebbero almeno sette i morti. L’attacco sarebbe ancora in corso. La tv iraniana Alo Alham riferisce dell’arresto di un aggressore nel parlamento. Ci sarebbero ancora quattro persone in ostaggio dentro alla sede del Parlamento. Alcuni testimoni citati dall’agenzia di stampaTasnim hanno riportato che dal Parlamento si sentono ancora degli spari. Tutte le strade del centro di Teheran che portano al Parlamento sono state chiuse
L‘altro attacco presso il monumento dedicato all’Ayatollah Khomeini a Teheran sarebbe vedrebbe protagonisti quattro terroristi, incluso un attentatore suicida. Una persona è rimasta uccisa nell’esplosione innescata proprio dall’attentatore suicida. Lo riferisce l’agenzia iraniana Fars, secondo la quale altre due persone sono rimaste ferite. Altre fonti parlano di una decina di feriti.
L’agenzia Fars aggiunge inoltre che oltre all’attentatore suicida, un altro assalitore è rimasto ucciso in uno scontro a fuoco, un secondo si sarebbe suicidato ingerendo una capsula di cianuro, e un terzo, una donna, sarebbe stata catturata.
Si parlava di un altro attacco alla metropolitana con testimonianze che parlavano di aver sentito un’esplosione ma l’ufficio relazioni con il pubblico della metropolitana ha smentito le voci, che si rincorrevano sul web: la linee metropolitana, riferisce, funzionano in tutte le direzioni.
Ascolta il Radiogiornale di oggi!