Irlanda. Referendum sullʼaborto. Secondo exit poll vittoria dei sì al 68%

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...
Svolta storica per la cattolicissima Irlanda. Vittoria dei sì nel referendum per l’abrogazione dell’articolo 8 della Costituzione che finora vietava alle donne la possibilità di abortire, salvo circostanze eccezionali. Secondo l’exit poll diffuso a seggi chiusi dalla tv pubblica Rte, e condotto su un campione rappresentativo di 3.000 elettori, i voti favorevoli sarebbero stati pari al 68%, i contrari pari al 32%. I risultati ufficiali definitivi sono attesi nella mattinata di oggi.

Gli exit poll non lasciano margini di dubbio. Sarebbe quindi uscita “sconfitta” la Chiesa, da sempre dimostratasi contro il referendum. Un passaggio epocale quello dell’Irlanda, che si allinea così al resto d’Europa dove la legge sulle interruzioni di gravidanza c’è da decenni.

Per l’Irlanda questo è solo l’ultimo tassello di un percorso più ampio, iniziato nel 1995 con il referendum che ha introdotto il divorzio per poi proseguire nel 2015 con l’approvazione del matrimonio fra persone dello stesso sesso e giunto fino al sì all’aborto di oggi. Tappe tutte duramente osteggiate dalla Chiesa.

Buona l’affluenza. La giornata di bel tempo ha favorito, come speravano i sostenitori del sì, attestatasi alla fine attorno al 70%.

Ascolta il Radiogiornale di oggi!