Pozzuoli. Padre, madre e figlio muoiono nella solfatara

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...

Dramma nel napoletano. Tre persone sono morte nel cratere della Solfatara di Pozzuoli (Napoli). Le vittime sono padre, madre e figlio, di 45, 42 e 11 anni. Salvo un secondo figlio di 7 anni. Si tratta di una famiglia di turisti torinesi. Secondo i primi accertamenti, il figlio della coppia avrebbe oltrepassato una zona interdetta e i genitori sarebbero caduti con lui nel cratere, nel tentativo di salvarlo.

Non è chiaro se i tre siano deceduti per la caduta o per le esalazioni. Secondo le prime ricostruzioni sembrerebbe che i genitori sono deceduti tentando di raggiungere il loro figlio di undici anni, finito in una zona di “sabbie mobili”, terreno friabile da dove provengono forti esalazioni di gas. Fonti della protezione civile regionale confermano che la coppia e il bambino sono caduti perché si è aperto un cratere sotto i loro piedi che li ha fatti precipitare per oltre un metro e mezzo sotto il livello del suolo. Non ci sono state altre persone in pericolo. La direzione del sito Vulcano Solfatara ha riferito che l’area rimarrà chiusa per tutta la giornata.

Ascolta il Radiogiornale di oggi!