Grandinata eccezionale. Chiesto in Regione lo “Stato di Crisi”

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...

A seguito della devastante grandinata di questa notte, iniziata verso le 4 e proseguita per oltre un’ora, il comune di Torrebelvicino ha chiesto alla Regione Veneto lo “stato di crisi”.

“I danni sono ingenti sia pubblici, ma soprattutto privati – si legge in una nota dell’amministrazione – abbiamo perciò avanzato in Regione la richiesta dello “stato di crisi” e siamo in attesa di conoscere dagli uffici della Protezione Civile regionale le procedure per richiedere, se sarà possibile, la ristorazione dei danni”.

Provvedimento che si rende necessario in quanto Torrebelvicino assieme a Schio è stato il comune vicentino maggiormente colpito dalla grandine, con decine di auto danneggiate, oltre a lucernari rotti e case con infiltrazioni d’acqua.

I cittadini sono invitati a presentare all’ufficio tecnico comunale le segnalazioni di danni a immobili, veicoli od altro, per sostenere in Regione la domanda dello stato di crisi-calamità naturale. Stato che potrebbe aprire la strada a futuri rimborsi per i danneggiati dalla calamità, “anche se al momento non vi sono lecite aspettative a riguardo”.

Ascolta il Radiogiornale di oggi!