Ricerche Mario Rasia. Ancora nulla di fatto

Sono riprese questa mattina alle 7 le ricerche di Mario Rasia, 84 anni, di Montecchio Maggiore, scomparso dalla propria residenza di villeggiatura in località Castiglieri, a Recoaro 1000, dove da ieri è dislocato il campo base di coordinamento.
C’è una novità: l’anziano sarebbe stato visto da un testimone nel pomeriggio di venerdì, vicino a Malga Morando.
Oggi una quarantina di persone hanno battuto a pettine tutta l’area nel raggio di un chilometro attorno all’abitazione, per spostare nel pomeriggio la perlustrazione nella zona di Malga Morando, un paio di chilometri più distante, in seguito alla segnalazione di un testimone attendibile che lo avrebbe visto passare, scarponcini ai piedi, venerdì pomeriggio. Non si sa esattamente quando l’anziano, camminatore e conoscitore dei luoghi, si sia allontanato da casa e questa indicazione potrebbe far pensare che manchi da venerdì.
I familiari ne avevano segnalato l’assenza domenica sera, non trovandolo a casa e non avendo più contatti con lui. Il cellulare è irraggiungibile da venerdì. Al momento sono impegnate nelle ricerche tutte le stazioni del Soccorso alpino della delegazione Prealpi Venete (Recoaro – Valdagno, Schio, Arsiero, Asiago, Padova e Verona), i Vigili del fuoco con due unità cinofile, la Protezione civile di Recoaro e Valdagno. Chiunque avesse informazioni è pregato di contattare i carabinieri.
Ascolta il Radiogiornale di oggi!