Rapina un’anziana e ha una crisi psicotica davanti ai carabinieri: 23enne denunciato e ricoverato

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...
L'auto dei carabinieri (immagine di archivio)

Episodio violento ai danni di un’anziana oggi all’ora di pranzo in centro a Schio. Un’ultrasessantacinquenne è stata rapinata intorno a mezzogiorno in via Rovereto: la donna camminava sul marciapiede e stava rincasando dopo alcune commissioni quando è stata strattonata da un giovane italiano che l’ha scippata strappandole la borsetta contenente 50 euro e il cellulare.

L’anziana ha cercato di resistere ed è caduta rovinosamente a terra mentre il rapinatore se l’è data a gambe per le vie circostanti. La donna è stata subito soccorsa da alcuni passanti, che hanno chiamato immediatamente le forze dell’ordine.

L’anziana ha riportato due fratture, alla clavicola e ad una costola, con una prognosi di 40 giorni. La solerzia dei testimoni ha però consentito ai carabinieri di Schio, giunti immediatamente sul posto, di soccorrere la malcapitata e raccogliere in velocità le testimonianze dei presenti. Dopo alcuni celeri accertamenti è stato quindi individuato il probabile autore della rapina, che è stato rintracciato poco dopo in via Pasubio. Si tratta di un ragazzo di 23 anni già noto alle forze dell’ordine.

Alla vista dei militari il giovane ha però manifestato un evidente stato psichico alterato, dovuto probabilmente dall’assunzione di psicofarmaci e droghe. I militari sono quindi riusciti con pazienza a convincerlo a salire sull’ambulanza per raggiungere, insieme con i militari, l’ospedale di Santorso per una serie di accertamenti. Il giovane è stato denunciato a piede libero per rapina.

Ascolta il Radiogiornale di oggi!