Rubano bici ed entrano dai vigili con la marijuana. Tre minori denunciati

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...
La marijuana trovata

Rubano bici al teatro Comunale di Thiene, una volta scoperti vengono portati al Comando della polizia locale e li si scopre che hanno pure della marijuana in tasca. Due quindicenni thienesi sono finiti nei guai, e con loro un altro coetaneo che gli aveva venduto la droga. Sono stati denunciati, ma rischia conseguenze anche uno dei genitori per una vicenda di targhe false a carico del figlio.

Tutto è iniziato sabato sera quando due studenti si sono recati, alle 20.30, ad assistere in teatro ad uno spettacolo organizzato da una scuola locale. La coppia ha parcheggiato le proprie bici nelle rastrelliere ma all’uscita, alle 22.30, erano scomparse. Tornati a casa a piedi, i due studenti hanno raccontato tutto ai genitori. Uno dei papà la mattina dopo è andato a cercare le biciclette in giro per Thiene: le ha trovate parcheggiate alla stazione ferroviaria, e ha notato che erano nelle mani di due minorenni. Quindi ha chiamato i vigili: gli agenti del consorzio Nordest vicentino hanno preso i mezzi e portato i ragazzi con loro in comando.

Quando i due giovani sono entrati, nelle sale del comando si è diffuso un forte odore di stupefacente, caratteristico della cannabis. Insospettiti, gli agenti hanno fatto domande precise ai due ragazzini, che avevano già ammesso il furto in teatro. Uno ha ammesso anche l’evidenza, cioè di aver marijuana in tasca: 10,5 grammi, poi risultata di proprietà di un terzo 15enne. Questi è stato a sua volta rintracciato e perquisito: non è stato trovato altro stupefacente ma i vigili hanno scoperto che un ciclomotore di sua proprietà aveva la targa di un altro mezzo, targa plurisegnalata per infrazioni varie nella città di Thiene, peraltro più volte documentate (e fotografate) dai varchi elettronici recentemente installati.

Per questo motivo, a rischiare ora è il padre del giovane: verrà sanzionato secondo quanto prevede il Codice della strada per mancanza assicurazione e circolazione con targa non propria. I tre 15enni sono stati denunciati alla Procura della Repubblica al tribunale per i Minorenni di Venezia per detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio e per il furto delle biciclette. Sono in corso accertamenti per verificare se altri giovani abbiano concorso nei reati.

Ascolta il Radiogiornale di oggi!