Si accoltellano in Campo Marzo in mezzo ai passanti. Arrestati. L’ira di Variati

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...
Un'auto della polizia all'uscita della questura di Vicenza

Infuria la polemica a Vicenza dopo l’arresto di due nigeriani protagonisti di una violenta colluttazione in Campo Marzo l’altra sera poco dopo le 19.30.

I due, un 31 enne con permesso di soggiorno per motivi umanitari (già conosciuto dalle forze dell’ordine) e un 23enne, se le son date di santa ragione fra i passanti, anche utilizzando una forbice. Sul posto sono sono giunti subito la polizia e il 118. Sul posto, sangue dappertutto: il primo ha avuto una prognosi di 15 giorni, il secondo di 30. Entrambi sono stati arrestati per lesioni aggravate

“Si tratta di un episodio molto grave – ha affermato il sindaco Achille Variati – e i responsabili devono essere puniti con assoluta severità. La comunità vicentina ha dimostrato di essere accogliente verso chi scappa da guerre e persecuzioni e ha il diritto di stare in Italia, ma non è accettabile il comportamento di chi viene nel nostro Paese per delinquere, ancor più grave se in possesso di permesso di soggiorno per motivi umanitari. Su Campo Marzo c’è grande attenzione da parte dell’amministrazione comunale, con l’impegno della polizia locale in collaborazione con le forze dell’ordine, ed è quindi necessaria la massima fermezza contro chi si rende protagonista di episodi di degrado e violenza e deve essere allontanato dal nostro territorio o espulso dal nostro Paese”.

 

 

 

Ascolta il Radiogiornale di oggi!