Arrivati i cani per difendere le greggi dai lupi

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...

Enea e Asia, Argo e Penelope, Bepo e Marsia, Fiamma e Selva. Gli otto cuccioli di pastore maremmano-abruzzese forniti dalla Regione Veneto agli allevatori per difendersi dai lupi sono stati consegnati e stanno bene.

Gli animali, consegnati nell’ambito del progetto Life WolfAlps, hanno preso familiarità con le greggi alle quali sono stati assegnati, e stanno imparando a svolgere al meglio il loro compito: sorvegliare 24 ore al giorno pecore, capre e agnelli e difenderli dagli attacchi dei predatori, in particolare dal lupo.

Nel vicentino a beneficiarne sono stati Paola Caliaro, titolare di un piccolo allevamento di ovini a Crespadoro, e Luciano Varago, pastore vagantivo di ovi-caprini della zona del Grappa. Gli altri beneficiari sono Franco Pianon di Tambre, le Ronce di Simone Balcon di Belluno, Matia Marchesi di Mel. Altri tre allevatori (Varago, Emanuele Camponogara di Vestenanova e Lorenzo Erbisti di Roverè Veronese) avevano già ricevuto in precedenza altri cinque cani da guardianìa, sempre dal progetto Wolfalps.

Ai 13 pastori maremmani è garantita la fornitura periodica di crocchette di prima qualità, offerte da una importante azienda leader nel settore dell’alimentazione degli animali, Almo Nature, sponsor del progetto Life Wolfalps. Inoltre la veterinaria Silvia Dalmasso, su incarico della Regione Veneto, si assicura della buona salute e del benessere dei cuccioli, e ne verifica il grado di socializzazione con pecore e pastori, fornendo agli allevatori le indicazioni utili per proseguire il corretto percorso di educazione.

Crocchette e assistenza veterinaria saranno assicurate per tutto il 2018, ultimo anno di attività del progetto europeo Life WolfAlps.

Ascolta il Radiogiornale di oggi!