Trump: annullo il precedente accordo unilaterale di Obama con Cuba

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...
Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump cancella l’accordo unilaterale siglato da Obama con Cuba. Lo afferma lo stesso tycoon annunciando nuove politiche per L’Avana e auspicando libere elezioni nel Paese.
“L’ex inquilino della Casa Bianca non ha aiutato i cubani, ha arricchito il regime”, mette in evidenza Trump, criticando Obama anche sul piano dei diritti umani. “I dissidenti cubani hanno testimoniato come il comunismo possa distruggere una nazione”.
Trump ha quindi sottolineato come “la sua amministrazione applicherà con maggiore vigore l’embargo e il divieto sul turismo”, di fatto aggirato in molti modi dai cittadini statunitensi.
Il presidente americano ha proseguito: “Il primo ostacolo alla prosperità e alla libertà economica di Cuba è il controllo dei militari sull’economia. I cambiamenti che imporremo noi incoraggeranno il commercio statunitense con le imprese cubane libere. Alleviare le sanzioni sul turismo e sul commercio non aiuta la gente, ma arricchisce il governo”.
La risposta de L’Avana: Quello di Donald Trump a Miami è stato un “discorso carico di retorica ostile”. Lo sottolinea una lunga “Dichiarazione del governo rivoluzionario” di Cuba, confermando nel contempo “la volontà di proseguire un dialogo rispettoso” con gli Usa nei temi di mutuo interesse.
Ascolta il Radiogiornale di oggi!