Campo sportivo di Poleo, riapprovato il progetto: investimento da 800 mila euro

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...
Vista del campo dall'ingresso

E’ tornato in giunta comunale a Schio per essere riapprovato dopo che erano intervenute alcune modifiche negli elaborati, il progetto per l’ampliamento del campo sportivo di Poleo, che aveva già avuto l’ok nei mesi scorsi. Sarà realizzato in manto sintetico, dotato di illuminazione e comporterà la sistemazione di via Grumetto.
I proprietari dei terreni interessati dall’ampliamento non hanno presentato osservazioni e accettato la relativa indennità di esproprio, procedura contemplata per le opere dichiarate di pubblica utilità, come in questo caso.
Il campo da calcio di Poleo si trova in un contesto particolarmente pregevole da un punto di vista ambientale e paesaggistico, situato in collina a mezza costa in posizione panoramica. Tuttavia l’intenso uso che ne viene fatto dalle attività del settore giovanile e dalla prima squadra, ne hanno fortemente compromesso il fondo che è privo di drenaggio e sopporta un ristagno di acqua che compromette le attività stesse. Inoltre la dimensione ridotta del campo non consente attualmente lo svolgimento di gare nelle categorie superiori.

Il progetto prevede pertanto anche l’allargamento del campo in modo che possa ospitare campionati fino alla categoria Eccellenza. Gli impianti di illuminazione e irrigazione saranno realizzati ex novo. Una rampa di garantirà l’accesso dei disabili alle gradinate, già oggetto di avvenuta sistemazione, che saranno dotate di seggiolini.
Nel corso del 2019 sono già state eseguite delle opere di sistemazione idraulica a monte del campo con l’esecuzione di un invaso per la regimentazione delle acque e il rifacimento delle gradinate per il pubblico, lavori propedeutici a questo nuovo progetto.
Sono previsti interventi anche per l’area circostante: il primo consiste nella realizzazione di terre armate per la sistemazione di una valle e il consolidamento del lato sud del campo sportivo: si tratta di un’ottima tecnica per la stabilizzazione delle scarpate, quanto quelle tradizionali in muratura.

Il secondo intervento riguarda l’allargamento del tratto di strada che dal piazzale della chiesa giunge al parcheggio sottostante il campo da calcio. Via Grumetto è infatti attualmente strozzata in un punto che rende difficoltoso il doppio senso di marcia. L’adeguamento consentirà anche di migliorare la sicurezza in caso di intervento di mezzi di soccorso.
Contestualmente è stata predisposta la domanda di contributo per l’intero importo da inviare all’Istituto per il Credito Sportivo. “Passo dopo passo stiamo rifacendo il look a tutti gli impianti sportivi della città – afferma Aldo Munarini, assessore allo Sport – e questo non sarà soltanto un bel biglietto da visita in occasione della candidatura di Schio a “Città europea dello sport 2022” ma soprattutto migliorerà l’offerta sportiva e professionale per un gran numero di giovani e di competizioni sportive che gli impianti stessi potranno ospitare. Dopo aver contribuito alla realizzazione di un campo sintetico  per allenamento allo stadio De Rigo e nell’imminenza di inaugurare il nuovo impianto sintetico di Cà Trenta, stiamo lavorando per dare modo a tutte le società calcistiche di avere degli impianti adeguati per poter intraprendere un progetto condiviso che valorizzi ancor di più tutti i settori giovanili del nostro territorio”.
“Ogni volta che dobbiamo rimetter mano a una struttura pubblica – aggiunge il sindaco Valter Orsi – cerchiamo sempre di esaminare la realtà in cui si trova e contestualizzare con attenzione ogni dettaglio, seguendo un’idea organica che vada via via integrando l’esistente in una nuova concezione di pianificazione”.