La startup di Giulia: laboratori, racconti e creatività nella tipografia di famiglia

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...

“Non ero una tipografa, ma ho messo la mia esperienza all’interno dell’attività di famiglia, cercando do cucirmi addosso un lavoro che mi assomigliasse di più”. E’ stato su questi presupposti che Giulia Stenghele, 34enne di Pedescala (Valdastico), ha reinventato l’attività paterna. Un esempio di come, con il supporto appropriato, si può in un’economia che cambia rapidamente gettare il cuore oltre l’ostacolo e fare l’imprenditrice esprimendo i propri talenti. Di come si può prendere in mano un’eredità imprenditoriale e rilanciarla mettendoci molto del proprio.

La Stamperia Stenghele di Velo d’AStico in zona è infatti conosciuta da tutti: fino a cinque anni fa stampava volantini, manifesti e altri materiali. Poi è iniziata la rivoluzione di Giulia e da tipografia si è allargata, affiancando al suo “core business” uno studio grafico e soprattutto laboratori per bambini e adulti. Diventando, in buona sostanza, una culla di creatività.

Giulia ha frequentato il liceo artistico Martini a Schio, poi ha ottenuto la laurea triennale in architettura allo Iuav di Venezia. Non contenta, ha frequentato anche una scuola di grafica a Bolzano per un anno. “Dopo aver lavorato in alcuni studi grafici, in Lombardia e altrove – racconta – ho scelto però di prendere in mano l’attività di mio padre”.

Per farlo ha chiesto aiuto a Spaziohub, l’acceleratore di Confartigianato che orienta, accompagna e facilita la nascita di nuove imprese. Avviata nel 2016 grazie alla collaborazione tra Confartigianato, Comune di Thiene e Cooperativa La Esse, ha sede presso l’Urban Center e la Fondazione Villa Fabris. Fino a oggi sono stati un’ottantina i colloqui di accoglienza e orientamento, sei i cicli di orientamento al “fare impresa” con più di settanta partecipanti e sei i percorsi di accompagnamento alla definizione del modello di business. Il tutto ha portato alla creazione di cinque nuove imprese, a una quindicina di idee ancora in via di definizione e al rinnovo dell’attività per undici professionisti. Il 6 novembre partirà, con le medesime modalità dei precedenti, il settimo ciclo di incontri (le date sono 6-10-13 novembre).

Molto spesso le imprese accompagnate da Spaziohub sono “in rosa”, proprio come quella di Giulia. “All’inizio – racconta – ho dovuto chiarimi le idee io, poi nel 2017 ho maturato e sviluppato, grazie al supporto dei loro esperti, l’idea di impresa che avevo in testa, ossia affiancare alla stamperia l’atività grafica, i laboratori e i corsi. Mi hanno aiutamo molto, soprattutto mi hanno insegnato a procedere mettendo in fila un passo dopo l’altro”.

Così, gli spazi si sono adattati all’uso, si sono colorati, gli scaffali si sono riempiti di materiali per la creatività ed è comparso un tavolo dove i bambini possono lavorare. “Il lavoro tipografico è rimasto, facciamo anche stampe digitali, ma abbiamo iniziato a tenere anche laboratori ludico-espressivi per ragazzi e workshop creativi di stampa d’arte e incisione per adulti, che spesso ospitano esperti esterni”.

Si unisce l’antico e il moderno, alla Stamperia Stenghele: i più piccoli con le scuole possono andare alla scoperta della stampa con caratteri mobili, ma vengono organizzate anche letture animate, laboratori e camminate; per gli adulti sono previsti invece workshop di stampe d’arte e incisione. Le sinergie con altri professionisti hanno portato invece alla realizzazione di corsi di ceramica, di lavorazione della carta e di legatoria. “Voglio che questo spazio e questa impresa diventino sepre più un luogo di riferimento per il territorio. Lavorare in proprio significa prendersi responsabilità economiche e morali” afferma convinta Giulia. “Mi piace l’idea di connettere, di avere qui persone che hanno qualcosa da insegnare anche a me. Voglio creare per il mio lavoro occasioni di valore. La grafica mi è sempre piaciuta, ma quando ho iniziato il lavoro qui in tipografia mi sono sentita proprio a casa”.

Anche in questo autunno la Stamperia Stenghele brulica di colori e attività: è stata realizzata, insieme con il Comune di Velo d’AStico, un’uscita all’Eremo di Meda con letture animate sulla Grande Guerra e una passeggiata culturale. La Stamperia ha organizzato anche un laboratorio di fotografia naturalistica (la prossima primavera sarà replicato anche per i più piccoli), un corso di ceramica sempre per adulti (con diversi materiali e tecniche come la terracotta, la maiolica e il raku), un corso sui social network per piccoli imprenditori e un workshop di calligrafia (a novembre). Negli ultimi due mesi dell’anno è in calendario anche un corso di pirografia (“anche per creare delle meravigliose decorazioni natalizie su legno” spiega Giulia) e, il primo dicembre, un laboratorio decorazioni dolci di Natale per i bambini.

Il prossimo appuntamento in programma sono però, nel pomeriggio di sabato 3 novembre, le letture animate alla Pieve di S. Giorgio, “un luogo magico – conclude Giulia – dove si raccontano storie che parlano di cavalieri e draghi, di santi che attraversano fiumi impetuosi e molto altro”.

Tutte le info sono disponibili sulla pagina Facebook della Stamperia Stenghele.

Ascolta il Radiogiornale di oggi!