L’avanguardia della mobilità sostenibile per un weekend a Vicenza col festival Citemos

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...

Prima spettacolare e interessante giornata oggi a Vicenza per Citemos – acronimo di Città Tecnologia Mobilità Sostenibile -, il festival promosso da Confartigianato Vicenza che da venerdì a domenica si svolge in diversi punti della città, in concomitanza con la Settimana della Mobilità Sostenibile patrocinata dalla Commissione Europea e con la giornata ecologica “no auto” promossa dal Comune di Vicenza.

A Palazzo Stucchi si è svolta ieri l’inaugurazione. “La città diventerà un laboratorio con uno sguardo al futuro”, ha affermato Agostino Bonomo presidente di Confartigianato. Erano presenti anche il sindaco di Vicenza, Achille Variati, l’assessore alla progettazione e sostenibilità urbana, Antonio Dalla Pozza, il presidente di Confindustria Vicenza, Luciano Vescovi e quello di Confcommercio Vicenza, Sergio Rebecca.

L’evento è a tutti gli effetti un contenitore ricco di appuntamenti per il pubblico, workshop e tavole rotonde, tutti momenti che trattano la complessa materia della mobilità sostenibile e dell’impatto che la sua evoluzione determinerà sia a livello sociale che su varie attività della piccola impresa, dalla meccanica all’elettromeccanica, coinvolgendo ad esempio autofficine e carrozzerie, elettricisti e antennisti, trasporto persone e trasporto merci, ma anche settori trasversali come chimica e plastica, o l’Ict. L’intento, ovviamente, è quello di coinvolgere nell’iniziativa imprenditori e amministratori, addetti ai lavori e appassionati di temi quali la “smart city” e il “green”, cittadini di ogni età e profilo.

Fra i momenti-clou della prima giornata, la relazione di Fabio Massimo Frattale Mascioli, docente all’Università La Sapienza di Roma, che ha progettato e costruito la “biocarrozza elettrica”. Nella prima giornata, da segnalare la presenza di Horacio Pagani, imprenditore originario dell’Argentina, ma italiano d’adozione, costruttore di spettacolari supercar ed hypercar. Un approfondimento sull’intelligenza artificiale e il machine learning ha visto poi la presenza di esperti di Google, Injenia e della Scuola di Robotica di Genova.

Sabato si alterneranno una “pedalata verde ecologica” con visita all’Arsenale FS di Vicenza e incontri tra Palazzo Cordellina, Palazzo Bonin Longare (sede di Confindustria) e Palazzo Chiericati per parlare, fra l’altro, di combustibili alternativi, tecnologie Ict, robotica, domotica, mezzi elettrici e reti di colonnine di ricarica. Seguiranno approfondimenti dedicati ai vari aspetti della mobilità sostenibile, dal “car pooling” alle auto che si guidano da sole, dai bus elettrici alla Tav, alle tecnologie “intelligenti” alla gestione dei trasporti urbani e della consegna merci,  dall’impiego delle nuove tecnologie ai riflessi sull’occupazione. Fra i relatori, Carlo Ratti, architetto e ingegnere che insegna al MIT di Boston, e il fisico nucleare Valerio Rossi Albertini.

Domenica 17 settembre, con la città chiusa al traffico per la tradizionale giornata ecologica di settembre, saranno esposti autoveicoli elettrici e ibridi in Piazza Biade e Piazza Matteotti e sempre in quest’ultima piazza si svolgeranno dei corsi di guida di auto elettriche. In Piazza Esedra saranno esposte due motrici per camion con motorizzazioni a gas naturale liquefatto (Lng) e a gas naturale compresso (Cng). A Piazza San Lorenzo si svolgerà invece un raduno di vetture Tesla, mentre in Contrà Giuseppe Garibaldi si svolgeranno dei test-drive con bici e ciclomotori Askoll. Inoltre, per i più piccoli, nell’aula didattica di Palazzo Chiericati, dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 18, sarà allestito uno spazio ad hoc e verrà proposto l’incontro “I bambini incontrano la scienza” con Albertini, e un approfondimento sul tema “I bambini incontrano la digitalizzazione e la robotica educativa”.

In corso Palladio, infine, tutti e tre i giorni del festival sarà possibile ammirare da vicino le “bestie meccaniche” degli artisti cyberpunk del movimento internazionale Mutoid Waste Company, che si muoveranno lungo corso Palladio (video) tutti e tre i giorni del festival con le loro macchine D1zzr e Blastr, realizzate da Lyle Doghead.

Il programma completo del festival è disponibile su futuroelettrizzante.it.

Ascolta il Radiogiornale di oggi!