Dal Foro Italico con furore: gioie e medaglie da… dream per Alessandra

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...

La “wonder woman” del taekwondo vicentino splende di luce dorata, ma tutto il Team 2000 di Arzignano si gode la nuova impresa dalla sua atleta di spicco di ritorno da Roma. Primo gradino del podio per la campionessa italiana Alessandra Ilic, con il fratello Marco, compagno di squadra e di passione, anche lui a competere nel corso della Olympic Dream Cup dedicata alla sfida tra le regioni. La giovane – fresca 14enne – è stata la sola portacolori del Veneto a inserire nel medagliere un oro brillante (categoria +59) come la carriera che si prospetta per lei, dopo anche la conquista del titolo italiano femminile di categoria fra i cadetti.

Nel primo week end di giugno sfilano e poi si sfidano i migliori atleti delle regioni nella cornice olimpionica del Foro Italico, e non a caso in una disciplina presente nel carnet dei Giochi Olimpici come il taekwondo, la più praticata fra le arti marziali. Per Alessandra cammino in tre tappe, affrontando le reginette di Emilia (battuta 31-2), Campania (forfait dell’avversaria) e Lombardia (22-8). Tris di vittorie e missione compiuta nella specialità a lei più congeniale, in cui ha vinto il titolo italiano assoluto 2018 ad Olbia lo scorso marzo, migliorando il bronzo conquistato a Pesaro nel 2017. Anche nel trofeo tra le regioni, un anno fa, salì sul podio al terzo gradino.

Per Marco, una sorta di “fratello d’arte”, classe 2005, invece sorteggio tutt’altro che benevolo. Subito di fronte il campioncino della Liguria contro il quale, dopo un avvio difficile, combatte ad armi pari sfiorando il colpaccio che sfuma proprio nelle battute finali. Combattimento perso per un soffio e poi applausi sportivi all’avversario che non troverà più ostacoli fino a conquistare l’oro. Ma anche per lui, giovanissimo prospetto per l’avvenire che vuole seguire le orme della sorella maggiore attraverso gli insegnamenti del tecnico Roberto Gattazzo e gli altri membri dello staff.

Nella competizione nazionale per le selezioni regionali si è laureato campione ancora una volta il Lazio. Per Accademia Veneta Taekwondo Team 2000 – questa la denominazione ufficiale dell’associazione – le soddisfazioni non si esauriscono con le convocazioni e le performance dei giovanissimi fratelli Ilic a Roma. Due settimane prima, a Riccione, bottino di cinque medaglie per la società della Valchiampo, con Alessandra a portare a casa l’oro già “prenotato” ma da confermare sul tappeto, ma anche altri bronzo individuali: da lode infatti i terzi posti di Antonio Mazzaglia, Natalia Ilic e Ikica Marcovic, con il piccolo Marco Ilic anche qui in gara e vicino a salire sul podio.

Ascolta il Radiogiornale di oggi!