Il carro allegorico british dell’asilo cerca un tetto dopo il Carnevale

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...
Il carro arzignanese che cerca casa fino alla prossima sfilata

Il Carnevale è finito, andate in pace. Si, ma dove? Non basta un po’ di humor tipicamente britannico per trovare una casa, anzi un tetto, al carro intitolato “Impariamo l’inglese con Hocus & Lotus”, realizzato da una trentina di mamme e papà dei bambini della scuola dell’infanzia Amarillide di Arzignano. Un variopinto carro allegorico che ha sfilato nell’edizione 2017 lungo le vie festanti non solo della città del Grifo ma anche a Chiampo – per due volte -, Trissino, Sovizzo e Creazzo, trasportando i sorrisi dei piccoli frequentatori dell’asilo del quartiere San Bortolo e il divertimento anche dei genitori pure loro in costume di carnevale. Fra l’altro facendo da vetrina per le innovative tecniche educative di insegnamento delle lingue straniere in età infantile attraverso il gioco.

Una volta “gettata la maschera” e riposti costumi nell’armadio si è dovuto ritornare alla realtà e, purtroppo, a un problema di nuovo d’attualità: dove mettere, o meglio parcheggiare, l’installazione cartonata costruita sul rimorchio a ruote adattato per le feste e le sfilate? In passato, per mancanza di alternative, si era optato per un campo all’aperto, sotto la poco sicura copertura di un telone. Un ripiego poco adatto che rischia di vanificare l’opera. La soluzione ideale, al contrario, sarebbe un capannone oppure in alternativa una tettoia, pur se scoperta ai lati, al fine di evitare che le intemperie possano danneggiare il frutto di tante ore di lavoro di grandi e piccini.

L’appello è lanciato, insomma, il “carro british” continua a cercare un tetto e per chi volesse metterlo gratuitamente a disposizione dalle parti di Arzignano l’invito è contattare l’asilo di S. Bortolo, in via Veneto. Telefono 0444.670655.

Ascolta il Radiogiornale di oggi!