Investe un motociclista e fugge: polizia locale lo rintraccia grazie al targa system

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...

Il pronto intervento della polizia locale di Arzignano ha permesso ieri sera di rintracciare un automobilista che due ore prima era rimasto coinvolto in un incidente e si è allontanato senza prestare soccorso ad un motocilista di 21 anni, rimasto ferito. L’uomo, un 36enne, è stato rintracciato grazie al sistema Targa System ed ora è indagato per omissione di soccorso.

L’incidente è avvenuto intorno alle 20,30: una Volkswagen Golf si stava immettendo in via Kennedy da via Broli, alla cui guida c’era G.M., 36enne residente ad Arzignano. L’uomo probabilmente non si è accorto che un ciclomotore stava arrivando dalla sua sinistra e, secondo una prima ricostruzione, non avrebbe dato la precedenza. Alla guida della motocicletta c’era un 21enne pure di Arzignano, B.L., che ha impattato sull’automobile cadendo rovinosamente a terra e procurandosi ferite giudicabili guaribili in 10 giorni. L’automobilista, anziché prestargli soccorso, si è però dileguato.

Sul posto per i rilievi è sopraggiunta la polizia locale e un’ambulanza del Suem 118 dell’ospedale di Arzignano. Subito gli agenti del Distretto Ovest hanno raccolto informazioni dai testimoni, avvalendosi anche delle immagini del Targa System e nel giro di poco tempo sono riusciti a risalire all’identità del fuggitivo. Dopo due ore dall’incidente il 36enne è stato intercettato e fermato. La polizia locale ha quindi dato comunicazione alla Procura e alla Prefettura per i procedimenti del caso e l’uomo è indagato per omissione di soccorso. Al vaglio anche la dinamica dell’incidente e la probabile mancata concessione della precedenza al ciclomotore.

“Mi complimento con la nostra Polizia Locale che per l’ennesima volta ha dimostrato efficienza e prontezza d’intervento” dichiara il sindaco Giorgio Gentilin. “I nostri agenti rappresentano un presidio consolidato per la sicurezza dei cittadini. Auguro al giovane ferito di guarire il prima possibile”. “Ritengo – aggiunge il comandante del Distretto di polizia locale Vicenza Ovest, Massimo Parolin – che l’utilità del targa system per le attività di polizia stradale, di natura giudiziaria, sia veramente importante, ma devo dare atto nell’occorso della grande professionalità dei miei agenti che, dopo approfondite indagini sulle immagini in possesso, sono riusciti ad arrivare alla soluzione del caso”.

Ascolta il Radiogiornale di oggi!