40mila euro per riscaldamento famiglie a basso reddito

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...

Fino a giovedì 31 agosto il comune di Schio mette a disposizione la somma di 40mila euro per le famiglie con reddito inferiore ad 8107,50 euro. La somma è destinata come contributo al rimborso delle spese di riscaldamento invernale.

Il fondo è stato confermato dall’amministrazione anche per quest’anno. Soldi che l’anno scorso hanno permesso di aiutare ben 167 famiglie. Il contributo è erogabile è di 150 euro per i nuclei famigliari composti da soli adulti; 250 euro per quelli con almeno un minore in età scolare, nato cioè tra il 1999 e il 2011; 350 euro per le famiglie con almeno un minore in età prescolare, cioè nato tra il 2012 e il 2017, e/o una persona di età superiore ai 65 anni e/o un disabile.

Il limite ISEE, che definisce lo stato di precarietà economica, è uguale a quello dei bonus statali che danno uno sconto sulle spese di luce e riscaldamento. Il contributo comunale può essere richiesto dalle famiglie residenti a Schio e si riferisce alle spese per i consumi di gas metano riferiti esclusivamente al periodo novembre 2016-aprile 2017. La domanda va presentata entro il termine perentorio di giovedì 31 agosto 2017 alle ore 13, allo Sportello QUISociale, aperto in Piazza Statuto n. 17, dal lunedì al venerdì dalle ore 9 alle 13.

“Il nostro obiettivo – ha dichiarato Cristina Marigo, assessore al sociale e alle politiche per la famiglia del Comune di Schio – è quello di aiutare le famiglie a sostenere le spese per i bisogni fondamentali legati alla casa, un contributo che allevi soprattutto quelle situazioni di precarietà economica legate alla perdita del lavoro e alla cura di minori, anziani e disabili. Gli importi di questo specifico contributo, che l’anno scorso è stato erogato a 167 famiglie, sono infatti mano a mano più alti se in famiglia c’è la presenza di minori in età scolare e prescolare, di un anziano o di un disabile.”

Ascolta il Radiogiornale di oggi!