Arriva l’ordinanza anti degrado per i Giardini Salvi

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...

Era nell’aria da tempo ed è stata firmata stamane l’ordinanza “anti degrado” scritta ad hoc per i Giardini Salvi, mai come nelliultimo periodo divenuti una latrina a cielo aperto. Vietato sdraiarsi, dormire, disporre giacigli, sedersi in posti che non siano le panchine. Passa da queste regole la lotta ai segnali di degrado registrati in queste ultime settimane al parco cittadino.

Le immagini diffuse dalla stampa nei giorni scorsi, in cui sono ritratti dei migranti fare i loro bisogni addosso a colonnine della luce ed alberi, hanno ulteriormente alimentato la rabbia dei residenti, costretti a vedere il degrado crescere ogni giorno negli storici giardini. Anche per questo motivo il provvedimento è stato approvato con urgenza e sarà in vigore in via sperimentale da domani fino al 30 novembre, con l’obiettivo di “dare agli agenti uno strumento in più per arginare fenomeni di degrado che stanno interessando proprio i Giardini Salvi – ha dichiarato il Sindaco di Vicenza Achille Variati – grazie a questo provvedimento la polizia locale potrà sanzionare chi non si comporta secondo quanto disposto con una multa di 50 euro, ma soprattutto potrà costruire delle banche dati relative alle infrazioni di chi abitualmente causa degrado”.
L’ordinanza servirà soprattutto alle specifiche pattuglie anti degrado, da tempo attivate per combattere questo particolare problema. “Accanto a quella da noi istituita con questa specifica funzione, anche tutte le altre si occupano di questo compito che rappresenta per tutti una priorità – ha precisato Variati – e del resto ordinanze, azioni, assunzioni, collaborazioni con istituti di vigilanza privata, testimoniano la nostra precisa volontà di combattere tale fenomeno, reso più complesso dall’arrivo di persone da tutto il mondo”.

Ascolta il Radiogiornale di oggi!