Donazzan si fa garante a Calvene: “La scuola primaria non chiude”

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...

La scuola primaria di Calvene non chiuderà. L’assessore all’istruzione della Regione Veneto, Elena Donazzan, ha annunciato personalmente, nella sala municipale del piccolo comune ai piedi dell’altopiano, il via libera alle iscrizioni per la prima classe elementare dell’istituto “Caduti per la Libertà” e la continuità quindi del plesso scolastico. Incontrando il sindaco di Calvene Andrea Pasin con la giunta e i consiglieri comunali, l’assessore Donazzan, insieme al consigliere regionale Marino Finozzi, presidente della commissione Affari Costituzionali del Consiglio regionale,  ha dato garanzie sul buon esito della domanda di deroga avanzata dall’amministrazione del comune vicentino, che supera di poco i 1300 abitanti.

“Ringrazio il sindaco e l’amministrazione – ha dichiarato la Donazzan – per il lavoro svolto, in stretta sinergia e collaborazione con la Regione. Le scuole primarie sono presidi dell’identità delle nostre comunità che la Regione intende conservare, utilizzando al meglio le possibilità di deroga per le zone di montagna.  Un Veneto autonomo potrà garantire al meglio la continuità didattica delle scuole di montagna, garantendo così la sopravvivenza di paesi e contrade a rischio spopolamento”.

Ascolta il Radiogiornale di oggi!