Referendum, il confronto lo organizzano gli studenti

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...

A Thiene sono i giovani a offrire alla città un importante momento di informazione in vista del Referendum costituzionale del 4 dicembre.

L’Associazione Fuori Onda, nata nel 2014 dalla volontà di alcuni ragazzi (tutti studenti del Liceo Corradini) di approfondire temi di attualità e politica sia locali che nazionali e internazionali, ha messo in piedi infatti un confronto al Teatro Comunale, che si terrà questo venerdì e che vedrà la partecipazione di due protagonisti di primo piano: per il fronte del “Si” l’onorevole Marco di Maio, deputato membro della I Commissione Affari Costituzionali e della VI Commissione Finanze, fra gli autori del testo della Riforma; per il fronte del “No” l’avvocato Silvia Manderino, membro del coordinamento Democrazia Costituzionale, Vicepresidente nazionale del Comitato per l’abrogazione dell’Italicum e Coordinatore regionale del Comitato per il No. Il dibattito è condotto e moderato dai ragazzi di Fuori Onda.

L’incontro, patrocinato dal Comune di Thiene, si intitola  “Italia al bivio: il tuo voto, la nostra Costituzione” e avrà inizio alle 20,30 (ingresso libero).

Nei prossimi mesi gli italiani sono infatti chiamati alle urne per votare una delle più vaste riforme costituzionali e dovranno scegliere se registrare un decisivo cambiamento costituzionale oppure se confermare la Carta e le Istituzioni che l’hanno caratterizzata fino ad oggi.

“E’ significativo l’impegno civile dei ragazzi di Fuori Onda” sottolinea l’Assessore alla Cultura e alle Politiche Giovanili, Maria Gabriella Strinati. “L’attenzione all’attualità, l’interessamento per le problematiche più importanti della nostra società e il coinvolgimento dei giovani sono da incoraggiare ed apprezzare. Auspico il successo della serata che saprà essere, visto il calibro dei relatori, di ottimo livello e di sicuro coinvolgimento, pur in una tematica di per sé complessa”.

L’appuntamento rientra in un percorso che l’Associazione sta portando avanti per avvicinare i giovani del territorio a temi di attualità, legalità e bene comune. Per non arrivare impreparati al giorno del voto, Fuori Onda sta inoltre pubblicando sul web le “Pillole di Costituzione“, brevi video realizzati in proprio e creati al fine di informare la cittadinanza sulle modifiche costituzionali proposte.

 

Fuori Onda, associazione laica e apartitica, in questi due anni ha organizzato diverse assemblee nelle scuole dell’Alto Vicentino trattando temi importanti come  l’immigrazione, i diritti Lgtb, la crisi economica in Grecia, l’influenza della Resistenza nella stesura della Costituzione, la pena di morte, la crisi politica in Medio-Oriente e la situazione delle carceri italiane. Il primo incontro pubblico, a cui hanno partecipato l’associazione Avviso Pubblico e il giornalista Renzo Mazzaro, ha avuto per tema la corruzione in Italia e nel Veneto. E’ dello scorso 20 novembre il secondo evento pubblico, lo spettacolo teatrale “Il Gigante – lo scandalo contro natura”, incentrato sul tema dei reati ambientali in Italia.

Maggiori info sulla pagina Facebook di Fuori Onda.

Ascolta il Radiogiornale di oggi!