Il Rugby Alto Vicentino vince con Jacopo nel cuore

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...
Foto Giorgia Castagna

Era di certo una partita speciale quella che il Rugby Alto Vicentino doveva giocare domenica a Schio contro il Rugby Selvazzano. La società scledense infatti la settimana scorsa ha dovuto salutare uno dei suoi atleti, il giovane Jacopo, che martedì aveva preso l’estrema decisione di terminare la sua esistenza. Un match carico di emozioni e tristezza nel cuore, portato a termine vittoriosamente dedicando la vittoria al compagno defunto.

La squadra nero arancio prima della partita si è radunata attorno ad uno striscione appeso a bordo campo, panno bianco su cui campeggiava la semplice scritta “Buon viaggio Jacopo”. Un auspicio di pace per l’anima tormentata del giovane 22enne, in memoria del quale tutti i rugbisti scledensi hanno vestito un calzettone arancione e uno nero, quello del piede sinistro, come segno di lutto.
Dopo un momento di raccoglimento la partita è iniziata, con gli scledensi bravi a rimanere concentrati nonostante tutto. Grazie ad un incontro giocato con lucidità e tenacia, e forse anche con la spinta dell’amico Mulan, come era stato ribattezzato Jacopo per la sua chioma nera, il RAV ha avuto la meglio dell’avversario per 18-10.
A fine match i vincitori si sono avvicinati nuovamente allo striscione, dedicando all’amico un ultimo forte abbraccio di gruppo.

Ascolta il Radiogiornale di oggi!