Non rientra dalla ciaspolata sul Grappa: trovato morto Pizzato, preside del comprensivo di Cassola

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...

Ore 18,00. E’ il dirigente scolastico dell’istituto comprensivo “G.Marconi” di Cassola e di San Pietro in Gù, Sandro Pizzato, l’escursionista bassanese di 57 anni morto sul Grappa durante una ciaspolata notturna ieri sera. L’uomo è stato trovato esanime in mattinata non lontano dalle stalle di Malga Bocchette di Cima, nel territorio comunale di Feltre. Ancora da accertare le cause del decesso, se un incidente o un malore. Maestro elementare in alcune scuole del bassanese dal 1983, aveva insegnato prevalentemente scienze, matematica e l’utilizzo degli strumenti informatici e multimediali. Era diventato dirigente scolastico nel 1996 e si era distinto per l’innovazione e le sperimentazioni inserite nella scuola. Ha diretto a lungo la scuola primaria di San Giuseppe, quindi il comprensivo Marconi e, dall’anno scorso, anche quello di San Pietro in Gù. Impegnato con la moglie Rossana nel volontariato, lascia, oltre alla moglie, tre figli.

Ore 13,45. Sarebbe scivolato a causa di un tratto ghicciato  l’escursionista bassanese di 57enne, S.P., che non era rientrato da una ciaspolata notturna sul Monte Grappa. Le ricerche erano partite questa mattina da località Forcelletto, dove era stata rinvenuta la sua auto parcheggiata. Sul posto il Soccorso alpino della Pedemontana del Grappa e Prealpi Trevigiane (preallertato quello di Feltre) con il Suem di Crespano e i carabinieri cinofili volontari di Bassano. Mentre le squadre si stavano distribuendo nella zona, una ragazza che si trovava sul posto ha avvertito i soccorritori di aver visto qualcosa in fondo alla valle, vicino alle stalle di Malga Bocchette di Cima, e lì è stato ritrovato il corpo senza vita. L’uomo, che si era incamminato a piedi sul sentiero – non calzava le ciaspe – probabilmente è scivolato per un centinaio di metri in un tratto ghiacciato riportando traumi fatali. Ottenuto il nulla osta dalla magistratura per la rimozione, i soccorritori stanno provvedendo a trasportare la salma imbarellata sulla strada, a 300 metri di distanza, per affidarla al carro funebre.

Ore 12,00. E’ stato ritrovato morto dai soccorritori il 57enne bassanese che non era rientrato da una ciaspolata notturna sul Monte Grappa. L’uomo è stato ritrovato privo di vita nei pressi di Rifugio delle Bocchette, ancora incerte le cause del decesso.

Ore 10,00. Il soccorso alpino della Pedemontana del Grappa è impegnato in queste ore nella ricerca di un uomo sul Monte Grappa, che ieri sera dopo essere uscito per una ciaspolata solitaria notturna non ha fatto rientro a casa. A dar l’allarme stamane all’alba la moglie, molto preoccupata per l’assenza del marito.

L’uomo ieri sera era uscito di casa attorno alle 19.20, dirigendosi in località Forcelletto di Cismon del Grappa dove ha parcheggiato la macchina. Da lì era partito da solo per una ciaspolata sulla neve, ma non ha fatto rientro.

I soccorritori pertanto si sono recati stamane sul posto per iniziare le ricerche. La sua macchina è stata ritrovata nel parcheggio, da dove ieri notte è partita un’altra camminata con le ciaspe di un numeroso gruppo di persone, al quale però non risulta l’uomo fosse aggregato.

 

Ascolta il Radiogiornale di oggi!