Litiga in strada e lancia una bottiglia contro una porta: 17enne si scusa e paga i danni

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...
La polizia locale

La polizia locale di Bassano ha identificato il ragazzino che qualche giorno fa aveva danneggiato la porta di un’abitazione. Si tratta di un 17enne che si è scusato con gli anziani a cui ha provocato il danno e, tramite i genitori, li risarcirà. Il fatto è accaduto venerdì sera a Bassano e, a una settimana di distanza, il caso si è concluso senza denunce.

Durante un litigio tra giovani in via Gamba, è stata lanciata una bottiglia che è finita contro dei vetri di una porta. Gli agenti della polizia locale, in seguito ad un’indagine, hanno identificato l’autore del gesto: un diciassettenne residente a Mussolente, che si è presentato negli uffici di via Vittorelli accompagnato dai genitori. Sono stati invitati al comando della polizia locale anche i due anziani residenti nell’abitazione danneggiata e, davanti a loro, il ragazzo si è scusato. Inoltre, i genitori provvederanno a risarcire il costo della riparazione del vetro e della sistemazione della porta. La coppia ha accettato le scuse e non sporgerà denuncia.

“Abbiamo sempre sottolineato che l’azione della nostra polizia locale non è solo sanzionatoria, ma prima di tutto educativa e formativa di una forte coscienza civica, soprattutto nei nostri giovani – commenta l’assessore comunale Angelo Vernillo – e questo episodio ne è la perfetta dimostrazione. Ringrazio gli agenti per il loro lavoro, veloce ed efficace, ma soprattutto la coppia di anziani che ha dato un insegnamento al giovane protagonista di questa vicenda, che sono sicuro non dimenticherà per tutta la vita”.

Ascolta il Radiogiornale di oggi!