Il punto tamponi diventa centro vaccini, sedi raddoppiate. E apre lo sportello

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...

Una sede adatta e già pronta a disposizione di medici e utenti allestita in queste ore per le prime somministrazioni dei vaccini anticovid che partiranno a Marostica da domani, e una seconda in fase di attivazione che sarà operativa in prospettiva. Anche nella città degli scacchi, che ad oggi conta circa 14 mila abitanti e quindi si prepara a un flusso imponente di persone suddivise per fasce d’età, si è risolto il nodo logistico, dunque, in vista della campagna di vaccinazione agli esordi da domattina, quando sarà l’ex punto tamponi che sorgeva nei locali dell’Ulss a lasciare spazio al centro di vaccinazione, con orario di accoglienza dalle 8.30del mattino alle 19.

Ora è attivo anche a Marostica lo sportello assistenza per la prenotazione della vaccinazione Covid-19 riservato a over 80 anni, persone  dai 70 ai 79 anni, persone ad elevata vulnerabilità, soggetti con disabilità grave. Oltre all’accesso diretto e autonomo al sito https://vaccinicovid.regione.veneto.it si potrà usufruire del “gancio” offerto grazie allo sportello comunale, telefonando dal lunedì al venerdì, dalle ore 8 alle 10, al numero 0424.479306.

Si può procedere alla prenotazione qualora il proprio Medico di Medicina Generale non abbia già organizzato la vaccinazione nel proprio ambulatorio.

Due linee vaccinali in funzione da domani a Marostica e altre quattro prossime a venire attivate sempre all’interno del comune in una nuova location da definire. Si tratta di una struttura non pertinente all’azienda sanitaria, ma che il Comune di Marostica, attraverso una collaborazione con privati, ha già individuato. L’indirizzo del nuovo punto vaccinazioni sarà reso pubblico a breve dopo il “nero su bianco”. È il contributo di Marostica alla campagna di vaccinazione, un servizio che in questi giorni prende forma nella cittadina grazie alla collaborazione fra Ulss 7 e Amministrazione comunale.

Anche grazie ai sette medici di base che, in alternanza tra loro, effettueranno le vaccinazioni per ora da giovedì 8 aprile a sabato 10 aprile per le categorie indicate dall’azienda sanitaria territoriale. I rispettivi pazienti sono già stati contattati dal proprio medico, in base naturalmente alla disponibilità di dosi di vaccino, assicurate appunto fino a sabato. Altri quattro medici di base del territorio hanno invece deciso di effettuare le vaccinazioni nei propri ambulatori.

“Siamo molto orgogliosi di offrire il nostro contributo alla popolazione per la campagna di vaccinazione – dichiara il sindaco di Marostica Matteo Mozzo -. Abbiamo lavorato tanto a fianco dell’Ulss 7 Pedemontana per trovare soluzioni adeguate, impegnando risorse, umane ed economiche, ma il momento storico lo richiede. Ringrazio per la collaborazione tutti i medici di base, i dipendenti comunali, il personale dell’Ulss e alcune associazioni di volontariato che stanno contribuendo alla causa”.