Tragedia familiare a Pianezze: marito e moglie rinvenuti morti in un capanno

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...
La villetta dove dei coniugi ritrovati senza vita ieri sera

ORE 9.30 Nell’abitazione teatro del tragico rinvenimento dei cadaveri dei proprietari è giunto nella prima mattinata anche il magistrato Maria Elena Pinna. Insieme agli altri inquirenti sarebbe in corso un accurato sopralluogo per escludere con certezza l’eventuale partecipazione di terze persone al dramma consumatosi nella serata di ieri. Trapela intanto che sarà disposta l’autopsia sui corpi della coppia, al fine di accertare le cause della morte.

ORE 8.30 Dramma a Pianezze, dove nella tarda serata di ieri il figlio ha trovato i genitori entrambi senza vita – marito e moglie – in un capanno esterno alla loro abitazione. Le notizie sulla terribile scoperta risultano frammentarie e la vicenda di estrema delicatezza. Le ipotesi al momento plausibili corrispondono all’omicidio-suicidio oppure ad un duplice atto volontario perpetrato dalla coppia. I coniugi, Valter Magrin e Paola Bosa, avevano rispettivamente 58 e 56 anni e lasciano un unico figlio.

A fare la sconcertante scoperta, in base a quanto comunicato da un portavoce dei carabinieri,  sarebbe stato proprio lui – secondo una seconda versione apparsa sulla stampa locale si tratterebbe invece di un nipote – intorno alle 22 di ieri. Insospettito dall’assenza in casa di entrambi (residenti in una elegante villetta in via Moscardina, immersa nel verde),  una volta messo piede nella rimessa per gli attrezzi a fianco dell’abitazione si è imbattuto nei corpi esanimi dei congiunti. Inutile l’immediato allarme e l’arrivo dei soccorsi. Non è noto, per ora, se siano stati lasciati messaggi o se ci fossero state avvisaglie che potessero far presagire un episodio così terribile che ha sconvolto la piccola comunità del paese, dove la voce ha iniziato a circolare nel corso della notte.

Sono attese nelle prossime ore conferme da parte da parte dei carabinieri della stazione di Marostica, i primi ad intervenire sul posto della tragedia con il supporto del nucleo operativo e radiomobile.

Notizia in aggiornamento

Ascolta il Radiogiornale di oggi!