Tenevano 9 chili di marijuana in albergo, in arrivo dalla Spagna: arrestati due corrieri

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...
I dirigenti della Squadra mobile della questura di Vicenza

Due cittadini di origine romena sono stati arrestati dalla squadra mobile di Vicenza nel corso di un’operazione che ha permesso di sequestrare in una stanza d’albergo a Torri di Quartesolo ben 9 chilogrammi di marijuana, del valore di 30 mila euro. I due arrestati sono George Buga, un 48enne residente con la famiglia a Camisano Vicentino, e il suo compare Eugene Cirstea, disoccupato di 41 anni.

A far scattare l’interesse della squadra mobile diretta da Davide Corazzini è stato il fatto che i due conducevano uno stile di vita ben al di sopra delle loro possibilità di persone senza lavoro: giravano infatti con abiti firmati e auto di lusso. Dopo una serie di accertamenti è scattato così il blitz dove i due erano alloggiati: lì è saltata fuori la droga, contenuta all’interno di due trolley. Da quanto accertato dagli inquirenti, Cirstea era ospite dell’albergo da alcuni giorni, in attesa del ritorno di Buga dalla Spagna con il suo prezioso “carico”, destinato presumibilmente alle piazze vicentine.

Su Cirstea, che aveva documenti falsi e il cui vero nome sarebbe Violet Cosuma, pendeva anche un mandato di cattura internazionale per contrabbando di sigarette. Ora i due sono in carcere: Buga per cessione a terzi di marijuana e Cirstea-Cosuma, per falsificazione di documenti di riconoscimento validi per l’espatrio.

Ascolta il Radiogiornale di oggi!