Il terrorismo blocca il “Rock am Ring”: fermati due sospetti

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...
La musica ancora, forse, nel mirino del terrorismo. Il Rock am Ring, dal 1985 la più popolare e prestigiosa rassegna rock che si tiene in Germania, presso il circuito automobilistico del Nürburgring vicino a Coblenza, è stato interrotto in serata a causa di una non precisata “minaccia terroristica”.
Lo ha comunicato, intorno alle 21.30, l’organizzazione della kermesse rivolgendosi direttamente dal palco alle decine di migliaia di fan dell’arena: “La polizia chi ha detto di interrompere il festival a causa di una minaccia terroristica. Chiediamo a tutti i partecipanti di allontanarsi dall’area e di dirigersi verso l’uscita e il campeggio in modo calmo e controllato”.
La platea dei giovani presenti ha dato grande prova di civiltà ed autocontrollo evacuando senza il minimo incidente il circuito e i campeggi dove avrebbero dormito. Per di più i fan, uscendo, hanno cantato anche canzoni come “You’ll never walk alone” (“non camminerai mai da solo”), guadagnandosi i complimenti delle forze dell’ordine: “Siete stati super”.
Non è chiaro che cosa, nello specifico, abbia provocato l’interruzione del festival. La polizia di Coblenza (nello stato tedesco del Renania-Palatinato) ha comunicato che alla base della clamorosa decisione “ci sono ragioni concrete legate a una possibile minaccia terroristica che non poteva essere esclusa”. Ragioni che al momento avrebbero anche portato al fermo di due uomini, addetti del circuito Nürburgring di Formula 1. Si sospetta che i due abbiano lasciato qualcosa nel luogo del concerto, secondo quanto riporta il giornale Bild e si sta decidendo in queste ore se far riprendere l’evento questa sera.
In Germania, tra l’altro, è in corso anche il tradizionale festival gemello del Rock am Ring, è cioè il Rock im Park nello Zeppelinfeld, a Norimberga, che si tiene negli stessi giorni e che però si sta svolgendo regolarmente.
Ascolta il Radiogiornale di oggi!