Morto Stephen Hawking. Tra i fisici più noti al mondo

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...

All’età di 76 anni si è spento l’astrofisico di fama mondiale Stephen Hawking nella sua abitazione a Cambridge, in Gran Bretagna. L’annuncio della scomparsa è stata data dal portavoce della famiglia. L’uomo, malato di Sla fin da giovanissimo, all’età di 21 anni gli erano stati dati appena due anni di vita. Questo non gli aveva impedito di studiare e diventare uno dei maggiori scienziati del mondo.

“Siamo profondamente rattristati per la morte oggi del nostro padre adorato. E’ stato un grandissimo scienziato e un uomo straordinario. I suoi lavori vivranno ancora per molti anni dopo la sua scomparsa”. “E’ stato un grande scienziato ed un uomo straordinario. La sua eredità vivrà ancora per molti anni. Il suo coraggio e la sua perseveranza, insieme al suo essere brillante e al suo umorismo, hanno ispirato persone in tutto il mondo”, hanno scritto Lucy, Robert e Tim, i figli di Hawking.

La popolarità di Hawking si deve principalmente agli studi sui buchi neri, sulla cosmologica quantistica e sull’origine dell’universo ma Stephen Hawking è stata una vera icona, di coraggio e di ironia, oltre che un grande fisico, matematico, cosmologo e astrofisico.

Sue le famose frasi: “la vita sarebbe tragica se non fosse divertente” e “il più grande nemico della conoscenza non è l’ignoranza, è l’illusione della conoscenza”.

Tra i suoi contributi più rilevanti figurano la radiazione di Hawking, la teoria cosmologica sull’inizio senza confini dell’universo (denominata stato di Hartle-Hawking) e la termodinamica dei buchi neri; la collaborazione con altri scienziati ha contribuito all’elaborazione di numerose teorie fisiche e astronomiche: il multiverso, la formazione ed evoluzione galattica e l’inflazione cosmica; sempre spiegate con chiarezza e semplicità, hanno raggiunto il grande pubblico attraverso numerosi testi di divulgazione scientifica.

Il suo libro “Dal big bang ai buchi neri. Breve storia del tempo“, pubblicato nel 1988, gli ha assicurato fama mondiale, con 10 milioni di copie vendute in 40 diverse lingue.

La sua incredibile vita è stata anche di ispirazione a film, come “La Teoria del tutto” diretto da James Marsh, adattamento della biografia scritta dalla ex moglie e madre dei suoi 3 figli Jane Wild Hawking.

Ascolta il Radiogiornale di oggi!