Rotterdam, non è terrorismo: il conducente del van era ubriaco

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...
Non c’è alcun legame tra l’autista della camionetta spagnola, trovata con due bombole di gas a Rotterdam, e il terrorismo. Lo riferisce la polizia. L’uomo fermato è un meccanico, che ieri sera era ubriaco alla guida del suo veicolo nel quartiere dove doveva tenersi il concerto, poi annullato, della band Allah-Las. Le bombole di gas che aveva a bordo dovevano servirgli per lavoro. Anche le perquisizioni a casa dell’uomo hanno dato esito negativo.
Ieri tanta paura quando il concerto rock in programma nella città portuale olandese, è stato annullato all’ultimo minuto dalla polizia per la “minaccia di un attentato terroristico”. Le forze di sicurezza olandesi sono state allertate dalla polizia spagnola, che prosegue le indagini sugli attacchi di Barcellona e Cambrills.
Il concerto doveva svolgersi al Maassilo, ex silo per lo stoccaggio del grano lungo il fiume Maas riconvertito in sala da concerto da un migliaio di posti, che avrebbe dovuto ospitare l’evento della band di Los Angeles, dal nome apparentemente provocatorio per gli estremisti islamisti, gli Allah-Las, un gruppo che fa musica surf-rock, sullo stile dei Beach Boys. Il concerto era previsto alle 20,30 ma è stato cancellato alle 19.
In tarda serata smentito poi qualsiasi collegamento con la strage di Barcellona.
Ascolta il Radiogiornale di oggi!