Raffica di furti di biciclette. Denunciati tre stranieri

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...

Se sei di Thiene, occhio alla tua bicicletta. Approfittando della vacanze estive i ladruncoli della zona si sono infatti sbizzarriti: la polizia locale ne ha recuperato quattro in un mese per un valore di oltre 6mila euro. Tre le persone denunciate

Il primo episodio riguarda un pensionato thienese, che aveva parcheggiato la sua bici in via del Prete il 20 luglio e gli era stata rubata. Il 22 agosto la Polizia Locale ha fermato R.E.C., 40enne marocchino residente a Thiene, che procedeva tranquillo in sella alla bici rubata. L’uomo è stato denunciato per ricettazione, e ha oltretutto firmato i verbali con la scritta “Allah u Akhbar”, frase sacra per i musulmani per riconoscere la grandezza di Dio, divenuta tristemente nota però per essere il grido di battaglia dei terroristi islamici.

Il secondo furto si è verificato sempre a Thiene. Ad un cittadino sono entrati i ladri in casa nella propria abitazione di via Masere. Rubate due bici del valore di 5mila euro. Grazie alla videosorveglianza si è risaliti al 28enne albanese F.C., autore del furto. L’uomo, raggiunto dalla polizia locale, è stato trovato in possesso dei tipici arnesi “del mestiere”: tenaglie, chiavi inglesi. L’uomo è stato denunciato per furto.

L’ultimo episodio riguarda via Monte Grappa. Approfittando di Ferragosto, il 23enne ivoriano E.K. ha scassinato la porta di un’abitazione della via, rubando una bici da corsa del valore di 1200 euro. Sempre grazie alle telecamere si è risaliti al giovane, che è stato comunque sorpreso una settimana dopo in sella alla bici in centro a Thiene. Anche lui denunciato per furto in abitazione.

Ascolta il Radiogiornale di oggi!