Femminicidi: a Bressanone un uomo ha ucciso la moglie, a Roma il corpo di una donna carbonizzato

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...
Una volante della polizia

Ancora donne al centro di storie di cronaca nera. Il cadavere di una 57enne è stato scoperto nella notte in un appartamento del centro di Bressanone (Bolzano). I carabinieri hanno fermato il marito. Dopo il ritrovamento del corpo, infatti i militari dell’Arma hanno indirizzato le indagini verso il coniuge, che nel frattempo si era reso irreperibile. Tuttavia dopo alcune ore l’uomo è stato bloccato nei pressi della stazione ferroviaria di Bressanone.

Condotto in caserma, il marito della vittima è stato ascoltato dai carabinieri, i quali l’hanno poi sottoposto a fermo di indiziato di delitto nel carcere di Bolzano. Sul cadavere sono state rilevate diverse ferite da arma da taglio. Al momento c’è il massimo riserbo da parte degli investigatori.

Il corpo di una donna completamente carbonizzato è stato invece trovato intorno alle 7.30 nel parco delle Tre Fontane, in zona Eur a Roma. A dare l’allarme un uomo che faceva jogging e che ha scorto il corpo mentre era ancora avvolto dalle fiamme.

“Stava ancora bruciando – ha raccontato il testimone che ha fatto la macabra scoperta su viale Aldo Ballarin – una scena terribile”. Per lei non c’era più nulla da fare. Sul posto per ora, non sono stati ritrovati documenti della vittima o oggetti particolari che possano portare all’identificazione del corpo. Accanto al cadavere non è stato rinvenuto nessun alcun liquido infiammabile, mentre secondo le prime indiscrezioni trapelate, la donna indossava una gonna, ma non le scarpe.

Ascolta il Radiogiornale di oggi!