Guardia giurata spara e uccide coinquilino

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...
Tragedia a Roma dove un uomo è morto dopo essere stato centrato da un colpo di pistola nella sua stanza in Via degli Elci, nel quartiere Prenestino nella Capitale. Sul posto è intervenuta la polizia che ora indaga sulla vicenda. Secondo le prime informazioni trapelate si sarebbe trattato di un fatale incidente.
Il compagno di stanza della vittima, una guardia giurata, ha infatti raccontato che gli sarebbe partito per errore un colpo di pistola che ha colpito il collega e amico alla spalla. Il caso è ora nelle mani della Squadra mobile di Roma.
La vittima, 36 anni, originario della Germania, era anch’egli guardia giurata. E’ stato raggiunto dal colpo alla spalla, ma per lui non c’è stato nulla da fare. Secondo la versione fornita dal compagno di stanza 23enne, la cui attendibilità è tuttora al vaglio degli investigatori, il giovane stava controllando la sua pistola di ordinanza, una semiautomatica calibro 45, quando sarebbe partito un colpo accidentalmente. A dare l’allarme è stato lui stesso.
I due che lavoravano entrambi per una società di vigilanza, condividevano l’appartamento al pian terreno di un palazzo di via degli Elci con un terzo coinquilino.
Ascolta il Radiogiornale di oggi!