#nonunadimeno: per l’8 marzo sciopero generale e manifestazioni in tutta Italia

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...

Oggi sotto l’hastag #nonunadimeno saranno più di 70 i paesi in cui le donne incroceranno le braccia astenendosi da qualsiasi attività produttiva e riproduttiva, formale o informale, retribuita o gratuita. Lo sciopero coinvolgerà le lavoratrici a tempo indeterminato, le partite Iva, le precarie, le lavoratrici in nero, il lavoro di cura e domestico, le stagiste e le lavoratrici senza contratto, le disoccupate e le studentesse.

L’Usb in una nota ha fatto sapere che si tratta di “Uno sciopero contro la violenza maschile sulle donne, contro la mancanza di finanziamenti e riconoscimento dei Centri Antiviolenza, contro la chiusura degli spazi delle donne, contro l’obiezione di coscienza nei servizi sanitari pubblici; per il diritto ad un welfare universale, al reddito di autodeterminazione, alla casa, al lavoro, alla parità salariale, all’educazione scolastica, a misure di sostegno per la fuoriuscita dalla violenza. Uno sciopero per denunciare il dato spaventoso delle molestie e dei ricatti sessuali sul lavoro”.

A Milano i mezzi del trasporto pubblico locale potrebbero registrare qualche disagio fino alle 15 e poi dalle 18 fino al termine del servizio. Alle 8.45, la circolazione sulle metropolitane è risultata regolare. Per manifestazioni e cortei possibili deviazioni in superficie con maggiori attese.

Si inseriscono nella protesta anche i tassisti, con le auto bianche che dovrebbero fermarsi dalle 8 alle 22.

A Roma il servizio sarà assicurato durante le due fasce di garanzia dalle 17 alle 20. Tutte le informazioni sullo stato del servizio della rete Atac saranno disponibili sulla piattaforma informativa InfoAtac.

Per quel che riguarda i bus extraurbani gestiti da Cotral, l’azienda ha fatto sapere che, dalle 8,30 alle 17 e dalle 20 a fine servizio il servizio potrà subire disagi e soppressioni di corse. Tuttavia, secondo quanto si apprende, non essendo le sigle interessate allo sciopero particolarmente rappresentate in Cotral, l’azienda non prevede particolari disagi.

Stop anche ai treni. La protesta dell’8 marzo coinvolgerà anche il gruppo Ferrovie dello Stato, con uno sciopero in programma da mezzanotte e sino alle 21. Circoleranno regolarmente le Frecce di Trenitalia . Per gli altri treni nazionali le ripercussioni dovrebbero essere limitate. Il Gruppo Fs italiane ricorda che saranno assicurati tutti i convogli elencati nell’apposita tabella dei treni previsti in caso di sciopero, consultabile sull’Orario ufficiale di Trenitalia e sul sito web trenitalia.com. Saranno inoltre assicurati i collegamenti fra Roma Termini e l’aeroporto internazionale Leonardo da Vinci di Fiumicino. Per i treni regionali, il cui programma potrà essere oggetto di alcune modifiche, sono garantiti i servizi essenziali assicurati per legge nei giorni feriali, nelle fasce orarie piu’ frequentate dai viaggiatori pendolari (6-9 e 18-21).

Anche piloti e assistenti di volo si fermano. Presso gli aeroporti di Roma Fiumicino e Ciampino si fermeranno per 24 ore pure i dipendenti di Aviation Services, mentre a livello nazionale ci sara’ da registrare lo stop di Enav per 4 ore (13-17). Il personale di Alitalia incrocerà le braccia per tutto il giorno e verrà affiancato dai dipendenti di Meridiana Fly e Air Italy per 4 ore (12-16). Garantite le fasce orarie di tutela, dalle ore 7 alle 10 e dalle ore 18 alle 21, nelle quali i voli devono essere comunque effettuati.

Per quanto riguarda la scuola, lo sciopero è stato indetto dalle sigle Cobas Usi ed Usb e riguarderà gli istituti di ogni ordine e grado e gli uffici pubblici privati. Il settore scolastico si fermerà di nuovo il 23 marzo.

La sigla sindacale Cub Sanità ha invece proclamato una protesta con astensione per l’intero turno.

Lo sciopero riguarderà anche il personale impiegato nel settore rifiuti che, garantiranno solo i servizi essenziali.

Ascolta il Radiogiornale di oggi!