Perugia: due giudici accoltellati in tribunale

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...
Due giudici del Tribunale civile di Perugia, Umberto Rana e Francesca Altrui, sono stati aggrediti e feriti da una persona, armata di coltello. I due giudici sono rimasti lievemente feriti al fianco e sono stati portati in ospedale con due ambulanze.  Il presunto responsabile è stato accompagnato in questura. L’uomo – stando a quanto si appreso – è un 53enne nato a Perugia ma residente a Spello. Ancora ignoti i motivi dell’aggressione.
Sul posto sono subito arrivate due ambulanze con i medici per soccorrere i feriti, oltre alle forze dell’ordine e al pm Mario Formisano. Per i rilievi in campo la polizia scientifica. Anche il sindaco Andrea Romizi è arrivato sul luogo dell’aggressione.
Secondo la ricostruzione della polizia, qualcuno ha suonato all’ufficio del magistrato Altrui al primo piano, lei ha aperto la porta ed è stata accoltellata. Il suo collega, che era in una stanza accanto, ha sentito le urla ed è accorso per difenderla, restando anche lui ferito.
L’ aggressore, che è stato subito arrestato dalla polizia, avrebbe utilizzato un grande coltello.
Sulla vicenda è intervenuto anche il ministro della Giustizia, Andrea Orlando,che ha espresso la sua solidarietà ai due funzionari dello Stato feriti: “Non appena ho appreso la notizia dell’accoltellamento di due magistrati nel tribunale di Perugia – ha aggiunto Orlando – ho chiesto che siano subito svolte le necessarie verifiche per comprendere l’esatta dinamica dei fatti e accertare le falle nel sistema di sicurezza”.
Ascolta il Radiogiornale di oggi!