Siccità e caldo record: 10 regioni italiane verso lo stato di calamità

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...
Caldo e siccità, in Italia è sempre più emergenza. Il ministro delle Politiche agricole Maurizio Martina a tal proposito ha detto: “Sono 10 al momento le Regioni che si apprestano a richiedere lo stato di calamità per le eccezionali avversità atmosferiche. Si tratta di: Emilia Romagna, Veneto, Toscana, Marche, Lazio, Molise, Puglia, Calabria, Sicilia, Sardegna, cui si aggiunge la Provincia autonoma di Trento”. Il ministro ha parlato in audizione in Commissione Ambiente a Montecitorio.
La precisazione di Martina. Il ministro competente poi ha aggiunto: “Siamo pronti a rispondere con tempestività, con l’attivazione degli strumenti del Fondo di solidarietà nazionale, che voglio ricordare attiva la sospensione dei mutui e il pagamento dei contributi assistenziali e previdenziali a carico delle imprese agricole danneggiate. Con il decreto Mezzogiorno approvato abbiamo esteso l’operatività del Fondo di solidarietà anche alle aziende colpite che avrebbero potuto sottoscrivere assicurazioni ma non l’hanno fatto, tenendo proprio conto dell’eccezionalità del fenomeno siccitoso”.
Aiuti dall’Europa. Lo stesso ministro Martina alla luce dell’emergenza caldo e siccità ha infine reso noto che grazie ad un accordo in via di perfezionamento con la Commissione Ue, il governo ha stabilito un aumento degli anticipi dei fondi europei della Pac e dello sviluppo rurale di circa 700 milioni di euro per infrastrutture irrigue, portandoli a 2,3 miliardi: “E’ necessario -ha precisato Martina- mettere in campo un mix di interventi per fronteggiare la scarsità d’acqua, che si ripercuote con grande impatto su diverse attività”. Intanto, siccità e caldo record non allentano la morsa sull’Italia.
Ascolta il Radiogiornale di oggi!