Siracusa: ritrovata la 13enne che risultava scomparsa da ieri sera. Era dai parenti

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...
E’ viva e sta bene Marika Del Vecchio la ragazzina di 13 anni che era scomparsa ieri sera (ore 19) a Catania. Lo conferma la polizia di Stato.
La tredicenne si era allontanata volontariamente recandosi a Paternò in provincia di Catania, a casa di alcuni familiari. Alla base dell’allontanamento sembra ci siano stati alcuni litigi con i compagni di scuola e piccole incomprensioni in famiglia.
I fatti prima del ritrovamento: Marika era stata vista l’ultima volta alla Cittadella dello sport della città siciliana dove frequenta la piscina praticando il nuoto sincronizzato. Indossava una maglietta blu scura ed un paio di jeans ed aveva con sé un borsone fucsia del nuoto.
Secondo le testimonianze raccolte dagli investigatori della squadra mobile di Siracusa, la tredicenne avrebbe concluso la lezione e sarebbe andata via in fretta, parlando al cellulare con una persona a cui avrebbe dato appuntamento all’uscita laterale della Cittadella dello sport. Dopo pochi minuti, il telefonino della ragazzina è stato spento e nessuno ha più avuto sue notizie.
A lanciare l’allarme sono stati i genitori, che non vedendola rientrare a casa, sono andati in piscina a cercarla, ma senza trovarla. Amici e parenti, che in queste ore vengono ascoltati dagli agenti, hanno lanciato numerosi appelli su Facebook affinché chi abbia notizie le fornisca subito agli investigatori.
Per il procuratore Francesco Paolo Giordano: “l’potesi più accreditata è quella dell’allontanamento volontario”.
Ascolta il Radiogiornale di oggi!