Skinhead italiani reclutavano mercenari per combattere in Ucraina

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...

I carabinieri del Ros stanno eseguendo arresti a Milano e nelle province di Avellino e Parma nei confronti di sei persone, con l’accusa di reclutamento di mercenari e combattimento in un conflitto armato estero. Le indagini svolte nell’area Skinhead ligure hanno svelato l’esistenza di un’organizzazione operante sull’asse Italia-Ucraina per il reclutamento di mercenari destinati ad integrare le fila delle milizie separatiste filorusse nella regione del Donbass, tuttora teatro di scontri armati con le truppe regolari del governo di Kiev.

I carabinieri del Ros stanno eseguendo, oltre ai sei arresti, una serie di perquisizioni nei confronti di altri sette indagati, per un totale di 15 persone coinvolte nell’operazione coordinata dalla Direzione distrettuale antimafia e antiterrorismo della Procura della Repubblica di Genova.

Ascolta il Radiogiornale di oggi!