Torino. Disoccupata 46enne si da fuoco davanti l’Inps. È grave

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...
Nuova tragedia legata al lavoro a Torino, nel quartiere popolare di Barriera Milano. Una donna di 46 anni si è data fuoco davanti agli sportelli dell’ufficio Inps di corso Giulio Cesare 290. I soccorsi sopraggiunti hanno salvato la donna prima che le fiamme potessero ucciderla ma le sue condizioni sono comunque gravi, con ustioni sul 70% del corpo, in particolare a torace, braccia e volto. “Mi hanno licenziata, sono esasperata, non ce la faccio più” ha urlato prima di cospargersi il corpo di alcol e appiccare le fiamme con un accendino.
Trasportata all’ospedale San Giovanni Bosco, è stata intubata per essere trasferita al centro grandi ustionati del Cto.
Il dramma della donna è iniziato a gennaio, quando l’azienda in cui lavorava aveva chiuso  e lei, dopo un primo periodo di malattia, aveva chiesto l’indennità di disoccupazione. Stamattina si era messa in coda come tutti gli altri e poi, arrivato il suo turno, ha chiesto all’impiegata a che punto fosse la sua pratica. Quando le è stato risposto che ci volevano tempi tecnici e altre verifiche ha tirato fuori dalla borsa due bottiglie di alcol e si è data fuoco prima che potesseo fermarla.
Tags. Inps, suicidio per lavoro, Torino
Ascolta il Radiogiornale di oggi!