Domani rischio di nuovi nubifragi. Regione in stato di pre-allarme

Ascolta l'audio
...caricamento in corso...

Previsti forti temporali per domani in Veneto: dopo quello di domenica, la Regione ha emesso attraverso il Centro Funzionale Decentrato un nuovo stato di preallarme e i rovesci previsti potrebbero essere peggiori di quelli verificatesi due giorni fa.

L’avviso che mette in allerta il sistema di Protezione Civile riguarda tutta la giornata di mercoledì e giovedì fino alle ore 18 per rischio idrogeologico.

Nel dettaglio, le zone più attenzionate (stato di preallarme da riconfigurare addirittura in allarme in alcune località a seconda dell’intensità dei fenomeni) sono l’Alto Piave (provincia di Belluno), il Piave Pedemontano (province di Belluno e Treviso), l’Alto Brenta-Bacchiglione-Alpone (province di Vicenza, Verona, Treviso e Belluno) e l’Adige-Garda e Monti Lessini (provincia di Verona). Nei restanti quattro bacini idrografici del Veneto invece lo stato sarà di sola attenzione.

Le previsioni infatti non promettono nulla di buono. Dalle prime ore di domani sono previste precipitazioni sparse, con estensione dei fenomeni nel corso della mattinata. Nel pomeriggio e alla sera si avrà la fase più significativa con precipitazioni estese e probabili fenomeni intensi (forti rovesci, grandinate, raffiche di vento). Giovedì rimarranno condizioni di instabilità, meno marcate rispetto a mercoledì, con precipitazioni che interesseranno soprattutto le zone montane e pedemontane.

Ascolta il Radiogiornale di oggi!